/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | domenica 23 ottobre 2016, 19:08

Calcio, Serie D: Finale bello e sciupone, il Ligorna esce imbattuto dal Borel

Va a caccia  della prima vittoria casalinga il Finale, Ligorna che invece cerca il settimo risultato utile consecutivo, e se possibile l'aggancio proprio ai padroni di casa, che in graduatoria hanno finora accumulato tre punti di vantaggio sugli avversari di giornata.

Finale con un reparto difensivo tutto da reinventare vista l'ennesima assenza, che si va ad aggiungere a quelle di Scarrone e del lungodegente De Benedetti, di Conti infortunato nel finale di gara a Grosseto, con Buttu che torna all'antico e nel suo usuale 4-4-2 schiera Molinari centrale difensivo e Scalia arretrato sull'esterno destro difensivo, Saba a fare coppia con Figone al centro del campo, i soliti Capra e Anselmo sugli esterni e davanti la coppia Vittori-Gentile. Ospiti che invece schierano la formazione tipo, con un 4-3-1-2 che vede i soliti Napello e Gallotti a presidiare la difesa con Chiarabini alle spalle delle due punte Valenti e Rebecca, e Crafa a fare da regista davanti alla difesa.


Dopo un avvio in cui gli ospiti sembrano controllare bene il match, il primo acuto è dei padroni di casa. All'8' cross dalla sinistra di Anselmo, dentro l'area colpisce Gentile a botta sicura ma è il palo a negare la gioia del gol all'attaccante finalese, con la difesa del Ligorna che poi libera in angolo.

Al 13' si abbassa bene Vittori che smista sempre sulla sinistra per Anselmo: ancora una volta il suo cross basso è una spina nel fianco per la difesa genovese, ma Molinari non arriva all'appuntamento col pallone che termina sul fondo.

Al 18' prima azione pericolosa del Ligorna, con Valenti che di testa spedisce di poco a lato un cross su punizione di Chiarabini dalla sinistra. Azione che sembra dare la scossa ai blu genovesi che ci riprovano con due conclusioni da fuori area che non centrano lo specchio della porta, prima al 30' con Chiarabini che va alla conclusione dopo un bello scambio con Brizzi, e successivamente al 33' con Crafa che tenta la conclusione dai 25 metri.

L'occasione più ghiotta per gli ospiti della prima frazione arriva al 35', con l'ennesima discesa sull'esterno di Brizzi, il cui cross trova Valenti, bravo a prendere posizione su Scalia, ma non altrettanto bravo a sferrare il colpo di testa, che termina alto sulla traversa della porta finalese.

Pronta risposta dei padroni di casa, con Vittori che si allarga e va al cross a cercare sul secondo palo Capra, che in scivolata non riesce a deviare il pallone. Lo stesso Capra che al 42' si rende ancora pericoloso dalla sinistra, si libera bene del suo diretto avversario, entra in area ma il suo destro a giro è debole tra le braccia di Pulidori.

Squadre che vanno al riposo dopo un primo tempo giocato a ritmi non proprio forsennati da entrambe le squadre, così nella ripresa mister Buttu prova a mischiare le carte in campo passando all'ormai collaudato 433 e qualcosa sembra subito cambiare Dopo 8' grande discesa centrale di Scalia che scalda un Borel infreddolito a causa dell'insistente pioggia che cade sulla cittadina rivierasca, ma il passaggio del capitano giallorosso appena entrato in area è difficile da controllare per Vittori, il cui tiro viene deviato in corner. Al 12' ci prova nuovamente il Finale con una conclusione di Figone, che ci prova con un inserimento dei suoi, ma stavolta trova l'ottima risposta di Pulidori che devia in angolo.

Si risveglia il Ligorna al 65', per quelle che al termine della gara risulteranno essere le uniche due occasioni a marca genovese del secondo tempo, con il neo-entrato Vassallo (subentrato ad un evanescente Rebecca) che calcia alle stelle l'invito al bacio di Zunino. L'altro pericolo alla rete di Porta arriva dieci minuti dopo, ma è bravo l'estremo difensore in uscita a togliere dalla testa di Napello la punizione di Chiarabini.

Da lì in poi è un assolo casalingo, con il Finale alla ricerca disperata del gol del vantaggio. Al 78' il primo a provarci è Vittori, che con una bella volée spedisce fuori l'ennesimo cross dalla sinistra di Anselmo. Appena un minuto dopo un episodio che potrebbe capovolgere il match: Capra entra in area, contatto con Napello e attaccante finalese che finisce a terra, con i giocatori giallorossi che reclamano il calcio di rigore, ma ci sono pochi dubbi per l'arbitro barese che anziché indicare il dischetto del rigore estrae il giallo nei confronti di Capra, reo di simulazione.

All'82' è ancora Capra che prova ad accendere la luce, trova l'inserimento di Cocurullo che però calcia a lato sul primo palo. Ed è ancora l'ex di giornata che un minuto dopo si trova sui piedi il pallone del possibile vantaggio, ma il suo tiro è deviato provvidenzialmente da Gallotti.

Dopo 4 minuti di recupero arriva però il fischio che sancisce la fine delle ostilità decretando un pareggio che mantiene invariate le distanze in classifica tra le due compagini che, visti i risultati odierni, si tengono a distanza dalle zone calde della classifica. Risultato dunque figlio di una partita in cui i padroni di casa hanno provato a costruire il gol che, nonostante gli sforzi di Scalia e compagni, non è arrivato, a fronte di un Ligorna forse un po' troppo remissivo ma che porta a casa il sesto pareggio consecutivo, settimo risultato utile consecutivo per i ragazzi di mister Sabatini.


TABELLINI

 

Finale (4-4-2): Porta; Scalia, Sgambato, Molinari, Gheorghita; Anselmo, Saba (64' Genta), Figone (78' Cocurullo), Capra; Vittori, Gentile. All. Buttu.

A disp: Gallo, Spadoni, Leo, Basso, Roda, Frascherelli, Ferrara


Ligorna (4-3-1-2): Pulidori; Brizzi, Gallotti, Napello, Zunino; Panepinto, Crafa, Lembo (88' Marconi); Chiarabini; Valenti (82' De Persis), Rebecca (60' Vassallo). All. Sabatini.

A disp: Balistreri; Nardo, Cataldo, Baudo, Canessa, Barcella


Ammoniti: 73' Genta, 79' Capra (Finale)

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore