/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | mercoledì 11 gennaio 2017, 13:15

Calcio, Sassello. Il big match con la Carcarese all'orizzonte non spaventa Eletto: "Consapevoli della nostra forza"

Il girone B di Seconda Categoria è pronto a tornare dopo la sosta natalizia, ma lo farà solo per il recupero dell'ottava giornata, rinviata a causa della devastante alluvione che ha colpito a fine dicembre la Val Bormida.

Il calendario proporrà però immediatamente uno scontro che potrebbe rivelarsi decisivo per gli equilibri della graduatoria, visto che il Sassello farà visita alla Carcarese Calcio.

Un match sentito ed importante come conferma uno dei giocatori più esperti della compagine di mister Biato, Roberto Eletto.

 

 

Roberto, si torna in campo subito in campo con una gara dai molteplici significati.

"Storicamente c'è sempre stata una grande rivalità tra queste due piazze, chiamate negli anni scorsi a contendersi più volte la promozione nelle diverse categorie. Forse per loro sarà diverso, visto che la società è praticamente nuova, ma da parte nostra speriamo di avere una spinta in più per riuscire a disputare una grande gara".

Definirvi una sorpresa può essere limitativo o anche voi a inizio campionato pensavate di poter ambire a un campionato ai vertici?

"Diciamo che ci sono differenti chiave di lettura: la società non ci ha trasmesso alcun tipo di ansia, obbligandoci a raggiungere chissà quale risultato, ma nella testa di noi giocatori, soprattutto i più esperti, c'era la consapevolezza di non avere nulla di meno rispetto alle formazioni più accreditate. Il campionato fino ad oggi, senza che nessuno si offenda, ha dimostrato come non esista una vera e propria corazzata e fin quando occuperemo le prime posizioni della graduatoria faremo di tutto per rimanerci".

Dall'esterno il Sassello sembra rappresentare il classico mix tra giocatori di esperienza e giovani interessanti.

"Credo fosse l'intenzione di mister Biato e del direttore sportivo Tardito costruire un organico con queste caratteristiche: da una parte ci sono giocatori come il sottoscritto, Rebagliati, Vanoli e Calcagno con qualche campionato in più sulle spalle, e dall'altra, ad esempio, un talento del 2000 come Vacca sceso in campo in tutte le partite. Siamo un gruppo di amici e ci stiamo soprattutto divertendo, questa è la nostra grande forza".

Anche tatticamente rappresentate una sorta di "anomalia" all'interno di un campionato come la Seconda.

"Mister Biato è un tecnico davvero preparato e avuto l'intelligente di modellare la squadra esaltando i nostri punti di forza. Avendo tanti giocatori bravi sulle corsie laterali ci schiera con il 3-4-3, un modulo che con costanza applica esclusivamente l'Albissola in Eccellenza".


Dal punto di vista personale come sta procedendo la stagione?

"Bene, è un ambiente quello di Sassello in cui mi trovo davvero alla grande. Essendoci tanti giocatori giovani bisogna continuamente stimolarli a dare il 100%, ma è un compito che svolgo con piacere, soprattutto perchè mi trovo di fronte ragazzi intelligenti, pronti a capire e a interpretare al meglio anche un rimprovero. Purtroppo domenica non ci sarò perchè squalificato, ma sono convinto che chi scenderà in campo saprà offrire una prestazione di grande livello".

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore