/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | venerdì 21 aprile 2017, 13:20

Calcio, iniziative virtuose: Pasquetta vadese piena di sorprese

Ha ottenuto un grande successo di pubblico ed un confortante consenso generale su cui costruire la prossima edizione, il torneo giovanile a 7 giocatori valido per la categoria Pulcini primo anno (2007) svoltosi il lunedì di Pasqua sul Dagnino di Vado Ligure. In una splendida giornata di sole e all'insegna del puro divertimento, le 12 squadre partecipanti al "Primavera Rossoblù" (questa l'azzeccatissima denominazione dell'iniziativa come sempre perfettamente organizzata dal promoter rossoblù Massimo Mendicino ben coadiuvato  da tanti preziosi supporters) suddivise in 4 gironi si sono esibite sui 3 campi disponibili (una gran bella struttura non c'è che dire specie ora che è entrato in funzione il nuovo circolo) dando vita ad una spettacolare serie di incontri della durata di 15 minuti per tempo. Alla fine tutti vincitori - come ha sottolineato il CT savonese Felicino Vaniglia nel corso della simbolica premiazione - perchè ha primeggiato soprattutto la voglia di stare insieme in amicizia e di condividere momenti altamente formativi per la crescita di tanti futuri "piccoli uomini" ancor prima che talentuose promesse. Per la cronaca il trofeo/ricordo è andato ai giallorossi del Bra che lo hanno ricevuto nientemeno che da Luca Tarabotto il mister della prima squadra di quel Vado FC che tenta di ritornare in serie D, avendo superato di una rete (2 a 1 il risultato) il Vado Blu allenato da Fabrizio Grossi nella virtuale finalissima. Il riconoscimento per il miglior portiere è stato consegnato da Paolo Viviani (ex numero uno biancoblù e ora preparatore della Primavera Samp) all'estremo difensore dei vincenti piemontesi Federico Carena autore di ottimi interventi; quello del capocannoniere da Tonino Sacco (ex indimenticabile bomber) al vadese Tommaso Piacenza; ed infine da Marco Dessì (attuale istruttore del CFT FIGC di Alassio) al giocatore più tecnico Alessandro Gaggero altro gioiello forgiato dalla pregiata fucina Eretta-Bossolino. Un sentito ringraziamento va alle società Bra, Don Bosco Alessandria, San Domenico Savio, Alpignano, Veloce, Baia Alassio, Sanremese, Acqui, Imperia e Dianese per aver aderito alla riuscita festa rossoblù con allegria, sportività e spirito di solidarietà.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore