/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | sabato 12 agosto 2017, 16:10

Calcio, Promozione. Ospedaletti, Ermes Scaburri vede solo orange: "Impressioni positive. Voglio restare qua a lungo"

L'ex attaccante del Vado alla corte di Roberto Biffi parla già da leader, con una frase sul numero di maglia: "Ho un debole per la numero 10, avessi potuto scegliere avrei preso il 21 per seguire le orme del mio idolo Luca Baracco"

Nella foto Ermes Scaburri, in azione

Un attaccante in cerca del rilancio in una società che vuole stupire. Questo è il pensiero più giusto per accoppiare il binomio Ermes Scaburri-Ospedaletti che dopo la prima settimana di lavoro agli ordini di mister Roberto Biffi, traccia un primo bilancio, con l'attaccante che vede solo orange.

"Voglio restare qua a lungo". Scaburri, ex attaccante tra le tante anche del Vado, va a caccia di una stagione importante nel campionato di Promozione e in esclusiva ai nostri microfoni, il neo bomber orange che andrà a formare con Espinal una super coppia d'attacco e senza dimenticare Lamberti, dichiara amore calcistico alla sua nuova società.

 

Ermes Scaburri, ci regala un parere sulla prima settimana di lavoro nell'Ospedaletti agli ordini di mister Roberto Biffi? "La prima settimana di lavoro è stata molto intensa, si è curato sopratutto l'aspetto fisico ovviamente, ma ad avermi colpito è stata l'organizzazione e la preparazione della società. Staff molto preparato e dirigenti che si sono messi al servizio della squadra per non farci mancare nulla, un ambiente da categoria superiore". 

Impressioni importanti da parte sua... "Le mie impressioni sono molto positive, elogiare i giocatori più esperti sarebbe scontato. Quello che più mi ha colpito positivamente sono alcuni giovani che saranno fondamentali se continueranno con questi ritmi. Ci possiamo davvero divertire".

Si è fissato degli obiettivi personali? "Obbiettivi? Rimanere qui a lungo. Per far sì che questo succeda devo fare una buona stagione, motivo per il quale Presidente e Direttore Sportivo mi hanno portato qui. Alla fine dell'anno saranno loro a dirmi se ho centrato l'obiettivo". 

Capitolo numero di maglia: lo ha scelto? "Il numero di maglia non l'ho scelto, anche perché credo che la società giocherà con i numeri classici dall'1 all'11. Ho un debole per la 10 come tutte le mezze punte, ma non è una cosa che mi interessa particolarmente. Avessi potuto scegliere avrei preso il 21 per seguire le orme del mio idolo luca baracco"

Come giudica la regola sulle 5 sostituzioni? "La notizia delle 5 sostituzioni non mi entusiasma, cambiare mezza squadra in una partita mi sembra eccessivo. Sono un tradizionalista, quindi per me il classico tris di sostituzioni era perfetto. Così ci sarà sicuramente più spazio per tutti, ma ripeto che 5 sostituzioni mi sembrano davvero eccessive". 

Questa per Scaburri è la stagione del riscatto? "La stagione del riscatto? Si, voglio prendermi la fiducia della squadra, del mister e della società. Voglio segnare ma soprattutto far segnare due macchine da gol come Lamberti e Espinal. Già in allenamento si vede un certo feeling, intesa che può solo crescere con il tempo".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore