/ Ciclismo & MTB

Che tempo fa

Cerca nel web

Ciclismo & MTB | martedì 26 settembre 2017, 12:39

L’associazione Outdoor Thunder: “Una grande cooperazione tra Loanese e Finale nell’EWS”

Prova di apertura dell’Enduro World Series sul sentiero “Karma” che sfocia a Loano. Commenta Outdoor Thunder: “Con le sinergie possiamo diventare un territorio di riferimento a livello europeo”

Il Ponente Ligure si sta trasformando sempre più nel “Comprensorio dell’outdoor”, con una sinergia tra Comuni che vede convergere in un unico progetto il Finalese, la Val Maremola e la Val Varatella, fino a estendersi verso la Val Bormida.

Una positiva testimonianza di questa evoluzione si è avuta con la prova di apertura dell’Enduro World Series, evento sportivo ospitato a Finale Ligure nell’ambito della “Settimana dell’Outdoor”. La gara si è infatti svolta sul sentiero “Karma” che dalla croce del Carmo arriva fino a Loano in Località Verzi

Parole cariche di entusiasmo arrivano dall’associazione sportiva “Outdoor Thunder”, nata proprio a Loano, che sta svolgendo un lavoro encomiabile di pulizia e valorizzazione dei sentieri del comprensorio: “Tanto si è già detto su questa prova, la più lunga in assoluto di tutto il circuito internazionale e quasi certamente una delle più belle. Noi tutti di Outdoor Thunder siamo fieri di poter condividere con tutti i futuri fruitori un percorso così articolato e così bello, che parte da quasi 1400 metri, con un terreno tipicamente alpino per poi addentrarsi più in basso in un castagneto da lasciare senza respiro; procedendo si attraversa più volte un ruscello e si passa vicino a delle grotte piene d acqua, dove la mente si rilassa e permette di sognare. E si arriva poi al terreno tipico della macchia mediterranea, qualcosa di unico e bellissimo”.

Proseguono da Outdoor Thunder: “Questo sentiero potrebbe diventare la punta di diamante del comprensorio Loanese, supportato però da tutti quegli attuali e futuri sentieri che si andranno a creare. La collaborazione col comprensorio Finalese e con Finale Outdoor Resort e con le forti associazioni che operano su quel territorio può e deve portare a un incremento di quella che sarà l’offerta in termini di percorsi a tutti quei turisti, soprattutto stranieri, che decideranno di passare una settimana o più in quello che potrebbe diventare, grazie alla collaborazione tra Finalese, Val Maremola e Loanese il più grosso comprensorio di MTB di tutta l’Europa e perché no? Anche tra i più imporanti e amati a livello mondiale”.

Alberto Sgarlato

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore