/ Altri sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Altri sport | giovedì 09 novembre 2017, 16:20

Gli animatori turistici impegnati a promuovere aziende e infrastrutture del territorio legate all’outdoor con lo slackliner Ivan Soddu

Gli animatori turistici impegnati a promuovere aziende e infrastrutture del territorio legate all’outdoor con lo slackliner Ivan Soddu

Nuovo project work, questa volta dedicato allo sport marketing, per i futuri animatori turistici del corso finanziato dal Fondo Sociale Europeo nell’ambito del progetto Blue Economy della Regione Liguria. Un’iniziativa tesa a promuovere il parco “Solleone”, infrastruttura di grande valenza turistica del ponente savonese del segmento outdoor, tra le community degli slackline in Italia e all’estero.

Ideato nell’ambito delle attività formative dedicate alla progettazione di eventi promozionali, vedrà impegnati i corsisti Elena Abbruzzese, Riccardo Baldi, Federico Bonelli, Massimo Cogliati, Federica Giovinazzo, Valeria Grollero, Francesca Li Causi, Susanna Manuele, Federica Monasso, Gabriele Palumbo, Luca Valdi e Ivan Soddu, in qualità di attori, sceneggiatori e registi di uno spot pubblicitario destinato al mercato sportivo delle discipline estreme. Infatti lo Slacklining, gioco di equilibrio, nasce negli Stati Uniti nei primi anni ’80 in relazione all’arrampicata e conta oggi milioni di appassionati nel mondo e in particolare nel nord Europa, mercato obiettivo dell’azione di sport marketing del project work.

Quest’ultimo è promosso dagli animatori turistici in collaborazione con Monvic, azienda innovativa del settore abbigliamento per outdoor e con Matrinita Mediterranea, azienda savonese produttrice di BeeBad. energy drink, gluten free, fatto con ingredienti naturali e privo di taurina. I video e le immagini saranno diffusi attraverso un piano coordinato di comunicazione, online e offline. Le attività di advertising saranno veicolate, con un piano di social media marketing, sulle piattaforme di YOUTUBE, LINKEDIN, FACEBOOK, GOOGLE PLUS, TWITTER E INSTAGRAM, e nei relativi gruppi e community. Il progetto coordinato dai docenti Roberto Capra, Andrea Alai, Nicola Panizza, Daniela Righi e Franco Laureri, è promosso dall’amministrazione alassina e rientra tra le iniziative di Alassio Città Europea dello Sport 2017.

“Un’iniziativa molto interessante e coinvolgente, che riguarda da vicino tematiche a noi care, come l’importanza dello sport e dell’attività fisica all’aria aperta e, al tempo stesso, la promozione del territorio, anche attraverso i mezzi più all’avanguardia. Ringraziamo i promotori di questo progetto e tutti i partecipanti”, commenta l’Assessore allo Sport e al Turismo del Comune di Alassio Simone Rossi.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore