/ Calcio

Calcio | 12 febbraio 2018, 11:08

La Cairese vince e va in fuga, Olivieri: "Vittoria importante. Campionato chiuso? Ogni partita sarà una finale"

Il difensore gialloblù commenta la vittoria casalinga ottenuta sulla Loanesi

La Cairese vince e va in fuga, Olivieri: "Vittoria importante. Campionato chiuso? Ogni partita sarà una finale"

La Cairese di Matteo Solari batte a domicilio la Loanesi di Flavio Ferraro e va in fuga a +11 sul Campomorone, dopo le sconfitte odierne di Alassio ed Arenzano.

Gianluca Olivieri, pedina fondamentale dello scacchiere valligiano, è intervenuto ai microfoni di Svsport.it per commentare la preziosa vittoria, esortando i suoi a non perdere la concentrazione.

Gianluca, oggi un'altra vittoria fondamentale ottenuta contro una buona Loanesi.

"Oggi abbiamo ottenuto tre punti meritati ma sudati. La Loanesi ci aspettava in undici dietro la linea di centrocampo per chiuderci ogni spazio, ma a noi va il merito di aver colpito subito alla prim occasione che ci è stata concessa e di aver messo in pratica ogni cosa che ci è stata chiesta dal mister in settimana. Anche l'approcio è stato buono, quindi una domenica nel complesso positiva".

Con la vittoria di oggi credi che la Cairese abbia definitivamente raggiunto quella maturità necessaria per raggiungere un grande obiettivo?

"Sappiamo la forza del questo gruppo e quanto di buono stiamo facendo, ma non è il momento di perdere la concentrazione o sentirci appagati. Ci aspettavo molte altri partite dure".

Dando uno sguardo ai risultati odierni, è impossibile negare che siete ormai vicini al salto in Eccellenza.

"Vincere oggi ci ha permesso di andare a +11 sulla seconda in classifica, ma il calendario sottolinea il fatto che manca ancora molto e che dunque dovremo affrontare ogni partita come fosse un'autentica finale. Il vantaggio sulle inseguitrici però è positivo e ciò dimostra come ormai dipenda esclusivamente da noi. Da martedì quindi tutti concentrati sul Legino per non farmi sorprendere e scendere in campo impreparati".

Quanto si sente la mano del mister considerando che per lui si tratta della prima stagione alla guida di una prima squadra?

"Il mister sta lavorando molto bene ma anche i giocatori lo stanno seguendo, quindi il merit dei risultati ottenuti fino ad oggi è di tutti quanti. Indubbiamente è molto preparato ed è stato molto bravo a darci in poco tempo un'impronta di gioco importante e che si sta rivelando fondamentale".

Alessio Zunino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium