/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | martedì 13 febbraio 2018, 16:10

Calcio, Promozione. Anche la Loanesi cade a Cairo, Puddu: "Cairese nettamente più forte"

Una sconfitta che però non cambia i piani dei rossoblu: "Dobbiamo ancora lottare per raggiungere la salvezza, ma serve un atteggiamento diverso specialmente in settimana"

Ha provato a fermare la marcia della Cairese la Loanesi. Dopo un primo tempo in cui gli uomini di Flavio Ferraro hanno creato qualche grattacapo ai gialloblu, gettando però alle ortiche l’opportunità di andare al riposo sull’1-1 con il rigore fallito da Monte, al triplice fischio del direttore di gara sono stati i valbormidesi ad imporre la propria regola.

Un 3-1 che tutto sommato non cambia i piani della società rivierasca, che in questa stagione ha ben altri obbiettivi rispetto ai cairesi. Ad ammetterlo è Giacomo Puddu: “E’ una sconfitta che ci può anche stare quella di Cairo. In settimana ci siamo preparati bene, poi però domenica sul campo abbiamo subito dei gol su nostre ingenuità a cui va aggiunto il rigore sbagliato a fine primo tempo”. Concessioni che i ragazzi del sodalizio guidato dal presidente Piave non potranno più concedersi se vorranno portare in porto attraverso acque tranquille una stagione dal rendimento fin qui ondivago. “Innanzitutto sarà importante preparare bene questa settimana la partita di domenica prossima in casa col Pallare per cercare di vincere. La salvezza è quello che la società ci chiede. Con quella serie di vittorie inanellate a cavallo tra girone d’andata e di ritorno abbiamo raggiunto quota 27 punti ma non basta”.

Da allora qualcosa è cambiato, coi risultati che ultimamente faticano ad arrivare. “In quel periodo ci allenavamo bene anche in settimana – prosegue il centrocampista - a pieno regime e raccogliendo così i frutti del lavoro. Tra infortuni e problemi vari è qualche tempo che affrontiamo la settimana con l’organico dimezzato. Purtroppo se non lavori in un certo modo tutto si fa più difficile”.

Infine una battuta sulla Cairese: “Bisogna ammettere che abbiamo affrontato la squadra più forte del girone, in campo si nota questa loro superiorità e sono convinto che alla fine vinceranno il campionato senza ombra di dubbio”.

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore