/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 17 febbraio 2018, 12:12

Calcio, Finale. Stefano Firpo svela la ricetta per battere il Savona: "Serviranno aggressività e cuore"

Il vice allenatore giallorosso a poche ore dal match del Bacigalupo

Calcio, Finale. Stefano Firpo svela la ricetta per battere il Savona: "Serviranno aggressività e cuore"

Vigilia di derby bagnata questa mattina per il Finale. Sul sintetico del "Borel" a dirigere l'allenamento in un clima più britannico che rivierasco Pietro Buttu ed il vice Stefano Firpo. Ed è stato proprio quest'ultimo a presentarsi a fine seduta davanti ai nostri microfoni, nel consueto appuntamento pre partita del sabato mattina.

Un sabato dedicato ad approntare gli ultimi dettagli per cercare di fermare un Savona che nell'ultimo mese e mezzo si è ritrovato, centrando quei risultati attesi ad inizio stagione.

Rispetto ma nessun timore reverenziale però, quali siano le carte da giocarsi il Finale lo sa: "Sono partite in cui le motivazioni arrivano da sole, inoltre sappiamo bene che andiamo ad affrontare una squadra costruita per vincere, organizzata e che sta trovando una certa continuità nei risultati. Cosa ci servirà? Compattezza, aggressività e cuore".

A ritrovarsi ultimamente non sono stati solo gli striscioni. Anche i giallorossi rispetto al girone d'andata arrivano alla "straprovinciale" con qualche punto in più messo a segno nelle prime giornate di ritorno rispetto alla gara di ottobre: "È un periodo in cui riusciamo ad essere più concreti. Abbiamo lavorato molto su questo aspetto, poi nel calcio ci sono momenti in cui crei tanto e segni poco e altri in cui vece ti basta meno per portare via risultati, però abbiamo comunque una nostra organizzazione da inizio anno. Certo è che in questa categoria dettagli ed episodi contano".

Sul fronte infortuni giungono buone notizie. Buttu avrà a disposizione gran parte della rosa: "Mancherà Capra che deve ancora scontare l'ultima giornata di squalifica, però in settimana i ragazzi si sono allenati bene, provando anche varie soluzioni". A far da contraltare all'assenza del fantasista la prima da ex di Virdis, di fronte ai suoi vecchi tifosi: "Francesco oltra ad essere un'ottima persona è un professionista esemplare. Da quando è arrivato si è messo a disposizione della squadra e la squadra ha ricambiato. Sappiamo la sua importanza, ma la differenza la farà il gruppo".

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium