/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | martedì 13 marzo 2018, 16:50

Promozione, è la settimana del derby valbormidese. Abbaldo: "Cairese che non ha più nulla da chiedere al suo campionato. Vincere ci farebbe bene al morale e classifica"

Il Ds biancoverde si augura che la sua squadra possa finalmente allenarsi con costanza dopo aver visto il Ponzo impraticabile causa meteo

Un derby non può essere condiderato una partita qualunque, ancora di più quello che Bragno e Cairese daranno vita al Ponzo domenica.

Gli ospiti, dopo la vittoria sul Campomorone sentono vicino il traguardo, mentre i padroni di casa sono fermi da due settimane a causa del maltempo ma hanno tutte le intenzioni di riprendere il cammino che porta ai Play Off.

A riguardo della partitissima i nostri microfoni hanno intercettato Roberto Abbaldo, ds del Bragno e vecchia bandiera dei gialloblù fino qualche stagione fa.

"Innazitutto spero sia una settimana tranquilla per la squadra. A causa del maltempo abbiamo speso parecchie energie nervose per cercare una valida alternativa al nostro Ponzo impraticabile per pioggia e neve. Siamo fermi da due turni inoltre e dunque il nostro stato di forma potrebbe non essere ottimale, peccato perchè stavamo attraversando un periodo positivo e la partita con l'Arenzano lo testimonia nonostante sia arrivata una sconfitta. Il derby è senza dubbio una partita attesa - continua Abbaldo - dove nessuno vuole perdere. La Cairese credo parta avvantaggiata perchè non ha l'obbligo assoluto del risultato perchè vincendo contro il Campomorone di fatto hanno praticamente vinto il campionato. D'altro canto noi cerchiamo i tre punti per rimanere ancorati alla zona Play Off e per il morale".

Positività per quanto riguarda invece l'infermeria.

"Mao ha accusato un problemino fisico ma potrebbe recuperare, Torra e Cerato sono a disposizione anche se la forma ottimale non c'è ancora perchè entrambi non giocano da parecchio".

Alessio Zunino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore