/ Calcio

Calcio | 13 luglio 2018, 13:45

Carcare Cup 2018: stasera le semifinali con Axel Gulin ospite d'onore. Le voci dai protagonisti a poche ore dal fischio d'inizio

Ecco le interviste a Gianluca Vassallo, Federico Dorigo, Loris Chiarlone e Ergys Leka

foto youtube

foto youtube

Ancora poche ore e i nomi delle due squadre finaliste della Carcare Cup saranno svelati.

A partire dalle 20:45 si sfideranno infatti Real Pole Pole - Bar Milly e Proncii Pub - Pasticceria Lanfranco.

Ad assistere alla partita ci sarà anche Axel Gulin, l'attaccante fresco di promozione in C con il Gozzano e protagonista del programma calcistico - televisivo Giovani Speranze.

L'attesa nel frattempo si fa sempre più spasmodica per i quattro team ancora in gara. Ecco le loro emozioni a ridosso del fischio d'inizio.

 

 

Sta per iniziare na partita che vale la finale, quali sono le sensazioni a poche ore dal match?

Gianluca Vassallo (capitano Proncii Pub): "Sono emozioni positive, l'auspicio è che sul campo si trasformino in vittoria; ci teniamo molto tutti ad andare in finale".

 

Federico Dorigo (capitano Real Pole Pole): "Le sensazioni senza dubbio positive. È sempre bello arrivare in fondo alle competizioni, qualsiasi esse siano".

 

Loris Chiarlone (allenatore Bar Milly):  "È una sensazione bellissima essere arrivati tra le prime quattro, in questo torneo dove il livello è sicuramente molto alto. Questo traguardo ci rende orgogliosi, ma sicuramente non appagati. Sarebbe bello sorprendere ancora".

 

Ergys Leka (capitano Pasticceria Lanfranco): "Sensazioni ottime,non vediamo l'ora che inizia la partita!"

 

 

Cosa temete del vostro avversario?

Gianluca Vassallo (capitano Proncii Pub): "Li abbiamo visti giocare un paio di volte sono un avversario molto tosto e temibile sotto ogni aspetto di gioco, sarà una bella partita". 

 

Federico Dorigo (capitano Real Pole Pole): Dei nostri avversari temiamo tutto e nulla. Penso che il Proncii sia un ottima squadra con forti indivualità, ma al contempo siamo consapevoli di essere forti anche noi!".

 

Loris Chiarlone (allenatore Bar Milly):  "A mio modo di vedere, affrontiamo la squadra meglio organizzata della competizione. Sono tutti giocatori dal livello tecnico importante, che si muovono come un' orchestra in campo. Dovremo dare tutti il 120% senza staccare la testa neanche un secondo".

 

Ergys Leka (capitano Pasticceria Lanfranco): ."Parliamo di avversari molto forti, reduci dalla vittoria dello scorso anno, guidati da Antonio Marotta un giocatore straordinario!".

 

 

Quale è stata la partita fino ad oggi che vi ha regalato maggiori soddisfazioni?

Gianluca Vassallo (capitano Proncii Pub): "Tutte le partite che abbiamo fatto son state belle e combattute; sono contento, significa che l'asticella di questo torneo, a livello di competitività, si è alzata ulteriormente".

 

Federico Dorigo (capitano Real Pole Pole):  "La partita persa a tavolino per un errore fatto non da noi! Scherzi a parte credo che l’ultima partita vinta con così tanto margine e contro una squadra forte, ci dia ancora più convinzione per l'ultima parte del torneo".

 

Loris Chiarlone (allenatore Bar Milly): "La partita che mi ha regalato maggiori soddisfazioni è stata sicuramente l'andata dei quarti contro Lido Beach, dove praticamente in 5 contati, la squadra è stata perfetta in fase difensiva e realizzativa, portando a casa una vittoria dal sapore di impresa".

 

Ergys Leka (capitano Pasticceria Lanfranco):  "Sicuramente la vittoria contro Whatsapp, per 8-0, inaspettata, che ci ha permesso di qualificarci come primi nel girone".

 

 

Quale potrà essere la vostra arma in più per vincere la semifinale?

Gianluca Vassallo (capitano Proncii Pub): "La voglia di continuare a vincere ogni partita e di non mollare fino alle fine, mettendoci tanto cuore".


Federico Dorigo (capitano Real Pole Pole): "L’arma in piu per vincere la semifinale credo sia la voglia di ridisputare la finale persa incredibilmente lo scorso anno. Che sia rivincita?".


Loris Chiarlone (allenatore Bar Milly): "Ogni membro della squadra può essere l'arma decisiva per portare a casa il match. Se c'è una cosa che non ci é mai mancata durante  il torneo è la voglia di lottare su ogni pallone e di dare tutto, e più il livello si è alzato più abbiamo aumentato i giri del nostro motore. Siamo squadra, siamo duri a morire".

 

Ergys Leka (capitano Pasticceria Lanfranco): ""In questo periodo fra squalificati e problemi di lavoro non siamo potuti esserci sempre tutti; speriamo di recuperare tutto il gruppo e a quel punto diveteremo inarrestabili!".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium