/ Altri sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Altri sport | domenica 22 luglio 2018, 08:02

A Montecarlo, una atletica siderale e tanti giovani podisti per la decima tappa del circuito mondiale Diamond (foto)

La società Foce di Sanremo aveva in gara circa 40 atleti, qualcuno a caccia della maglietta commemorativa, alcuni per limare il proprio record personale sui m.1000

Si è svolta a Montecarlo, la decima tappa del circuito mondiale Diamond di atletica leggera. L'appuntamento di venerdì, denominato Herculis, è stato il più ricco di primati stagionali impreziosito da un mondiale sui m.3000 siepi femminili; il tutto in una cornice di pubblico festante, molti giovanissimi che, prima del grande meeting, si erano cimentati in una infinita serie di m.1000, a partire dai più piccoli esordienti sino ai veterani e ai master: in totale circa 1500 corridori, moltissimi italiani e oltre 70 provenienti dalla nostra provincia confinante.

La Foce aveva in gara circa 40 atleti, qualcuno a caccia della maglietta commemorativa, alcuni per limare il proprio record personale sui m.1000. La nostra provincia, tutto sommato, pur senza vincere gare, si è ben comportata, sfiorando il podio ben 4 volte, piazzando i suoi elementi al 4° posto.

Tra le esordienti A quarta Giulia De Cristofaro, in altra serie,esordiente B, quarta anche Chiara Fiorili, entrambe capofila di un nutrito gruppo di corridori in erba: Marco Nardini, Marinela Bashmeta, Iris Fortugno, Daniele Calini, Matilde Guazzoni, Antonio Genova, Giacomo Milani, Francesco Carota, le sorelle Copello,

Nella categoria "ragazze" quarta una tenace Alessia Laura, che è sembrata un po' stanca per una splendida stagione di gare e di successi: alle sue spalle Marta Paonessa, Linda Bonacini e Viola Fortugno. Nei pari età maschili è emerso, anch'egli quarto assoluto, Andrea Guazzoni col tempo personale di 3'24"77; più dietro Emanuel Bashmeta, Andrea Garibbo e Gabriele Avagnina.

Tra i "cadetti", è emerso il velocista Davide Ebrille che, nella sua serie, è giunto 4° col tempo di 3'09"92, non male per chi corre per la prima volta 1000 m.: alle sue spalle i compagni di squadra Ivan Da Sacco, Alessio Milo, Luca Cirillo, Luca Preatto, Simone Garibbo. Tra le "cadette" Federica Marelli è giunta ottava con alle spalle una regolare Martina Marchi. Nella categoria allievi/e, Elisa Sacco ha realizzato un discreto 3'24" e Hamza Soummade un probante 2'46210, immediatamente dietro al maurino Nicolò Scarlino. Lo junior Andrea Muratori, fresco di maturità, si è difeso con un tempo di 2'55"-

Un discorso a parte merita la prova dei senior dove la Foce schierava tutti i suoi corridori a caccia di record personali: ottima prestazione per Luca Olivero (2'43"36), davanti a Luca Piccolo, al Maurino Davide Oriolo, a Daniele Carlini, a Denis Capillo e a Alessandro Castagnino. Questo gruppo, quasi ogni domenica si diverte a correre nelle sagre paesane di mezza Liguria, con abbondanti premi in natura. Infine due corridori anomali: il veterano Enrico De Cristofaro, in gara per la prima volta (3'40"67) e Oujjet Kabir, che con una preparazione a tappe forzate, entrava in pista dopo circa 15 anni, con decise velleità, memore dei tempi che realizzava una volta in una età tra i 15 e i 16 anni. 1000 sono lunghi, c'era chi scommetteva che sarebbe arrivato a passo... invece Kabir ha stupito tutti correndo in 2'51"59, ben sotto la soglia fissata dei 3 minuti. Ora pausa semi-estiva, soprattutto per i più giovani; al ritorno, probabilmente, troveranno l'impianto chiuso e agibile solo in parte, per una serie di lavori che ci auguriamo durino il meno possibile.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore