/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | giovedì 09 agosto 2018, 16:12

Calciomercato, nuova avventura per Simone Caruso: l'ex portiere dell'Albissola riparte dalla Lavagnese

"Porterò sempre con me il rapporto costruito con i compagni"

Calciomercato, nuova avventura per Simone Caruso: l'ex portiere dell'Albissola riparte dalla Lavagnese

È stato uno dei principali protagonisti della vittoria dell'Albissola nel girone E dello scorso campionato di Serie D, ma nonostante ciò per Simone Caruso non è arrivata la riconferma tra i ceramisti. Niente Serie C dunque per il portiere cresciuto tra Genoa e Virtus Entella (ma consacratosi in riva al Sansobbia dove ha collezionato 35 presenze tra campionato e poule scudetto), che nella prossima stagione non scenderà comunque di categoria: da ieri infatti è un nuovo giocatore dell'ambiziosa Lavagnese allenata dall'ex tecnico del Savona Luca Tabbiani.

"Ho firmato con la Lavagnese, sono felice di aver fatto questa scelta - ha confidato l'estremo difensore classe '99 ai microfoni di SvSport - ho parlato con mister Tabbiani e con il preparatore dei portieri Duilio Montignani e le loro parole mi hanno convinto: ringrazio la società per la fiducia e spero di ripagarla sul campo". 


"Cosa mi aspetto da questa esperienza? Personalmente punto a confermare la continuità della passata stagione, anche se di certo non mancherà la concorrenza - ha proseguito Caruso - Nassano e Del Ventisette sono due ottimi portieri, lavorare con loro permetterà di allenarsi sempre nelle migliori condizioni possibili alzando l'asticella in ogni allenamento".

Inevitabile un pensiero sulla separazione con l'Albissola:

"É stata un'annata fantastica, ma da parte mia c'è molto rammarico per come è finita - ha spiegato il portiere della storica promozione in Serie C - l'Albissola mi ha tenuto in sospeso a lungo per poi non riconfermarmi. Quando mi è stato comunicato che non avrei fatto parte dell'organico, il tempo rimasto per cercare una sistemazione era più poco. Inoltre, nell'attesa ho rifiutato diverse offerte anche da club di Serie C proprio per dare la precedenza all'Albissola. Ormai però è andata, ho capito che nel calcio si dà più peso all'aspetto del bilancio economico piuttosto che alla meritocrazia".

Ripensando alla stagione trionfale vissuta dalle parti del "Faraggiana", la chiosa finale rimane comunque con il sorriso:

"Cosa mi porterò sempre dentro dell'anno scorso? Il rapporto con i compagni, quello durerà per sempre".

Roberto Vassallo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore