/ Calcio

Calcio | 18 agosto 2018, 17:44

Crollo ponte: a Toirano l'addio a Giorgio Donaggio: "Campione di sicurezza beffato dal destino"

Una folla commossa ha preso parte questo pomeriggio all'esequie del 56enne che ha perso la vita nella tragedia di Genova.

Crollo ponte: a Toirano l'addio a Giorgio Donaggio: "Campione di sicurezza beffato dal destino"

Si sono svolti questo pomeriggio nella Chiesa Parrocchiale di San Martino a Toirano i funerali di Giorgio Donaggio, l'imprenditore savonese che ha perso la vita nella tragedia del Ponte Morandi di Genova. 

Tante le persone che hanno preso parte all'esequie stringendosi attorno alla moglie Enrica e ai figli Cristian, Matteo e Luca, tra cui rappresentanti del mondo politico, dell'associazionismo, delle Forze dell'Ordine e della Pubblica Assistenza.

Presenti, inoltre, numerosi amici del 56enne residente nel comune dell'entroterra loanese di cui tanti con addosso le magliette della "Mulatrial": manifestazione alla quale avevano partecipato più volte proprio insieme a Giorgio Donaggio, considerato da molti un campione del trial. A tal proposito, all'esterno della chiesa, non potevano mancare le moto di tale specialità. Diversi i soci del "suo" Moto Club Albenga, pronti a portare avanti l'operato dell'amico scomparso nel mondo sportivo.

Alla cerimonia ha partecipato anche una folta delegazione del Vado FC: nelle file rossoblu infatti milita Luca, uno dei tre figli dell'uomo che lo scorso 14 agosto si stava dirigendo a Santa Margherita Ligure a bordo di una Volvo xc60 bianca rimasta coinvolta nel crollo del viadotto autostradale.

Don Fabrizio Tonelli, parroco di Toirano, dopo aver ricordato che la Messa di Settima sarà celebrata il 24 agosto alle ore 18, ha concluso il funerale con queste parole: "Pregherò sempre per Giorgio e per la sua bella famiglia. Quando sentirete nostalgia di lui entrate in ogni chiesa del mondo, ovunque voi siate. Questo è l'unico modo per stare vicino ai nostri cari defunti".

Don Fabrizio ha poi lasciato la parola agli amici, che con brevi pensieri hanno ricordato soprattutto le tante avventure vissute insieme nel mondo del trial: "Era un uomo che lottava come un leone e che ci invitava tutti a superare ogni ostacolo", il pensiero comune in memoria di un uomo ricordato come un vero perfezionista che organizzava gare divertenti, spettacolari ma soprattutto sicure. E proprio lui che teneva tanto alla sicurezza è stato strappato alla vita da un destino beffardo.

In conclusione, il 28 agosto a Varazze si terrà una raccolta fondi per la Croce Rossa: un gesto simbolico di ringraziamento per tutti i volontari che in questi giorni stanno lottando per salvare vite tra le macerie.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium