/ Altri sport

Altri sport | giovedì 13 settembre 2018, 16:48

Sport e società, domani sera a Finale l'incontro-dibattito "Finale per lo sport"

La serata, organizzata dalla lista civica "Per Finale" alle 21 presso i Chiostri di Santa Caterina, sarà volta ad approfondire il tema dello sport come mezzo di sviluppo sociale e sarà aperta a tutta la cittadinanza

Lo sport è palestra di vita. Una massima che dagli albori della civiltà accompagna il genere umano. Ma cosa significano effettivamente queste parole nel quotidiano e come si può passare dalla retorica ai fatti?

Una risposta a questa domanda la si proverà a dare nel forum organizzato domani sera presso i Chiostri di Santa Caterina in Finalborgo dalla lista civica "Per Finale".

"La nostra associazione - spiega la presidentessa Antonella Tarsi presentando l'incontro - nasce in supporto a tutte le iniziative finalizzate a raccogliere le opinioni dei cittadini. Il cittadino protagonista è il nostro motto, di conseguenza, essendo associazione culturale con scopo sociale, abbiamo sempre privilegiato l'incontro con le persone per raccogliere problematiche".

E quale argomento, se non lo sport, poteva coinvolgere una così ampia fetta della popolazione finalese? "Ci è parsa un'esigenza sempre più diffusa, in particolare modo tra i giovani, per i quali rappresenta un particolare momento formativo in cui collaborazione, disciplina e accettazione delle regole possono trasformarsi in valori di vita. A questo punto si è poi pensato ad un incontro con personalità del mondo dello sport legate al territorio, persone che però possono essere anche conosciute come amici con cui hai fatto due chiacchiere la sera prima. Dimostrare che lo sport non è solo quello dei milioni e delle luci della ribalta - prosegue la presidentessa - che oltre a questo ce n'è uno molto più sentito che può diventare quello a cui tutti possono ambire".

Insomma, una normalizzazione dell'atleta visto ad alti livelli che può diventare stimolo di crescita e miglioramento personale. Un miglioramento utile all'inclusione nella società. "Per imparare a dare il meglio di sé" sarà, non a caso, il motto della serata. "Il meglio non corrisponde sempre al grande successo - prosegue Antonella Tarsi - piuttosto al volersi sempre superare e non abbandonarsi mai al non ce la posso fare. Lo sport inoltre è un veicolo potente per superare disabilità, problemi di inclusione o di bullismo".


"Domani sera il pubblico potrà interagire con i nostri ospiti durante la serata moderata dagli speaker di radio ANPI - spiegano dall'organizzazione - nel tentativo di raccogliere idee e proposte che vengono dai cittadini, i quali devono diventare protagonisti. Esprimere i propri sogni o le proprie esigenze che l'amministratore in genere deve ascoltare e, se largamente condivise, cercare di mettere in atto. Lo scopo fondamentale è però quello di ascoltare". 

Ascoltare senza però un fine propagandistico ma morale, come sottolinea la dottoressa Tiziana Cileto, promotrice dell'evento: "Quello che ci pare corretto è che le amministrazioni non parlino di strutture, ad esempio. Piuttosto, secondo il nostro punto di vista, le stesse devono cercare di avvicinare il maggior numero possibile di persone allo sport e fornire quindi percorsi di crescita. La domanda che ci porremo sarà: cosa può fare un'amministrazione in tal senso?"

Ospiti della serata, oltre ad alcuni volti noti dello sport finalese, la campionessa di nuoto sincronizzato Linda Cerruti e l'ex calciatore Fabio Vignaroli, oltre al contributo audio del pallavolista di A2 Matteo Bolla.

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore