/ Calcio

Calcio | 16 settembre 2018, 09:00

Calcio, Eccellenza. Basso scalpita per il bis: "Torno per far bene, Finale in Eccellenza non per restarci"

Il centrocampista classe '99 è stata la ciliegina sul mercato giallorosso ed oggi farà il suo riesordio al "Borel", ma solo in veste di tifoso, prima di mettersi completamente a disposizione di mister Caverzan

Calcio, Eccellenza. Basso scalpita per il bis: "Torno per far bene, Finale in Eccellenza non per restarci"

È arrivato allo scadere del mercato, poco prima che Big Bang pronunciasse il fatidico "stop" alle trattative, l'ultimo vero colpo in casa Finale

Dopo un periodo non fortunato in prova al Cuneo per Gianmarco Basso è tempo di ripartire dall'inizio. Magari non senza prima aver smaltito la delusione di quest'ultimo passaggio, ma il centrocampista è pronto a rimettersi in gioco: "Cerco per natura di essere ottimista, quindi non butto via le ultime due esperienze che mi hanno dato comunque qualcosa dal punto di vista mentale che professionale. Nel precampionato ho preso consapevolezza di quelli che sono i ritmi della serie C, ad esempio. Purtroppo ci sono state tante dinamiche che vanno oltre all'aspetto tecnico a frenarmi".

Ad accoglierlo a braccia aperte una squadra diversa da quella che lasciò l'estate scorsa, guidata da un nuovo tecnico ma con alcuni elementi coi quali vanta già una certa confidenza calcistica e non solo: "Sinceramente non mi aspettavo tutto questo entusiasmo, ed è una cosa che mi emoziona e mi fa sentire a casa. Il mister l'ho conosciuto solo telefonicamente, so chi è ma non conosco il suo modo di lavorare. Fisicamente sono in gran forma, non vedo l'ora di scendere in campo in una partita ufficiale. Nel gruppo ritrovo molti dei vecchi compagni della mia precedente avventura e questo mi rassicura parecchio". Tra questi un certo Edo Capra: "È stato uno dei primi che ho sentito nel momento della scelta. Finché c'è lui io sono tranquillo". 

Tornerà dunque quell'alchimia così proficua per entrambe le parti? Presto per dirlo, ma la voglia di ripartire costruendo qualcosa di importante c'è: "Ora affronto questa come un'opportunità per rinascere, calcisticamente parlando. Lo dico con tutto il rispetto possibile, ma spero che il giallorosso sia ancora il trampolino di lancio giusto per tornare tra i pro. Finché indosserò questa maglia però il mio impegno sarà massimo in ogni allenamento ed in ogni partita".

Dopo due giorni e senza aver ancora preso contatto col gruppo sembrerebbe azzardato pensare ad un obbiettivo, ma Basso avvisa già la concorrenza: "Conosco poco il campionato ma so che la squadra è forte e che la società non si trova in Eccellenza per restarci a lungo..."

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium