/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | mercoledì 10 ottobre 2018, 22:25

Calcio. Coppa Italia di Serie C: Albissola, che beffa nel finale! Ad Alessandria i ceramisti crollano in zona Cesarini

Biancocelesti ko 2-0 al "Moccagatta": non basta una prestazione generosa, i grigi passano con due reti nei minuti finali. Sconfitta immeritata per il team di Fossati.

Calcio. Coppa Italia di Serie C: Albissola, che beffa nel finale! Ad Alessandria i ceramisti crollano in zona Cesarini

Un finale da incubo rovina il mercoledì di coppa dell'Albissola. Al "Moccagatta" di Alessandria, i ceramisti cadono nei minuti finali al termine di una gara in cui avrebbero meritato quantomeno i supplementari: finisce 2-0 per i grigi locali in virtù delle reti firmate da De Luca all'89' e da Sartore al 93', ma per la compagine di mister Fossati il risultato finale appare fin troppo pesante. Per larga parte della serata sono stati proprio gli ospiti a condurre la gara e solo una gran parata di Pop su Bezziccheri e la traversa colpita da Russo su punizione hanno negato quello che sarebbe stato un meritato vantaggio per i biancocelesti.

LA PARTITA

Mister Fossati disegna l'Albissola con un prudente 4-4-2: davanti ad Albertoni (confermato titolare anche in coppa) Calcagno, Gargiulo, Oliana e Oprut. Gibilterra, Sibilia, Bennati e Mahrous a formare la linea mediana; Russo e Bezziccheri in attacco.

Padroni di casa in campo con un 3-4-3 formato da Pop tra i pali; Zogkos, Sbampato e Fissore in difesa; Cottarelli, Usel, Gazzi e Badan in mezzo al campo; Sartore, Talamo e Rocco a comporre il tridente offensivo.

Le fasi iniziali della sfida offrono davvero poche emozioni, tanto che per vedere un'azione degna di nota bisogna attendere il 17': colpo di testa di Bezziccheri sugli sviluppi di un corner, para senza problemi Pop. Rispondono i grigi al 23' con un altro colpo di testa, questa volta dell'ex Toro Gazzi, che termina a lato. Al 25' traversone di Badan dalla sinistra, pallone che attraversa lo specchio della porta e finisce sul fondo: brividi per Albertoni, ma nulla di fatto.

Intorno alla mezz'ora sul "Moccagatta" inizia a diluviare e la contesa, già di per sé non proprio accesissima, ne risente: al 38' si rivede l'Albissola con un tentativo velleitario dalla distanza di Russo, sfera ampiamente lontana dal bersaglio. L'allenatore dei ceramisti prova a smuovere le acque invertendo la posizione di Russo e Gibilterra, ma poco dopo è l'Alessandria a rendersi pericolosa: al 41' spunto di Badan e traversone insidioso a centro area disinnescato dalla pronta diagonale di Mahrous. Al 43' Zogkos da trenta metri chiama Albertoni alla parata centrale, il numero 22 albissolese risponde presente. Prima dell'intervallo c'è ancora tempo per il primo ammonito del match: si tratta del numero 25 locale Talamo. Si va al riposo, senza recupero, sullo 0-0.

La ripresa si apre senza pioggia e con l'Albissola subito propositiva: al 47' iniziativa di Russo che va al tiro, palla a lato ma non di molto. Al 51' primo cambio della partita: Fossati manda in campo Oukhadda in sostituzione di Mahrous. Al 53' giallo a Bennati per un intervento falloso ai danni di un giocatore di casa. Un minuto dopo Talamo va giù in area ceramista, per il direttore di gara nessuna irregolarità e si prosegue. Al 57' locali pericolosi con un tocco sotto misura sugli sviluppi di un calcio piazzato, blocca con sicurezza Albertoni. Al 59' Usel atterra Bennati, giallo anche per il numero 17 grigio. Al 60' doppio cambio per mister D'Agostino: fuori Rocco e Talamo, dentro Gerace e De Luca.

Al 61' Russo spaventa Pop: diagonale mancino da posizione defilata, sfera che scheggia la traversa. Al 67' due nuove sostituzioni per i grigi: entrano Maltese e Delvino, escono Usel e Zogkos. Risponde l'Albissola con Raja per Bennati. Al 69' Maltese si fa subito notare con un tentativo da fuori area, che però non trova la porta. Al 70' occasionissima per gli ospiti: la difesa dell'Alessandria regala palla a Russo che si invola verso la porta e serve al centro per l'accorrente Bezziccheri, solo un'uscita super alla disperata di Pop nega il vantaggio alla squadra di Fossati. Per il numero 11 è l'ultimo pallone della gara: al 74' dentro Cais al suo posto. Contemporaneamente fanno il loro ingresso sul terreno di gioco Nossa e Durante per Calcagno e Gibilterra.

Al 76' Russo sfugge alla marcatura avversaria e viene abbattuto da Fissore: ammonizione sacrosanta per il numero 16 alessandrino. Proprio Russo si incarica della punizione seguente, parabola tesa che scavalca la barriera e si stampa sulla traversa: davvero sfortunato in quest'occasione il giocatore ex Primavera del Napoli. All'83' è invece l'Alessandria a sfiorare il vantaggio: tiro cross di Badan che taglia tutto lo specchio della porta e termina di nulla a fondo campo.

Ad un minuto dal novantesimo la beffa per per Albertoni e compagni: De Luca devia di testa un corner e supera il portiere ceramista. I grigi trovano così il vantaggio e nei seguenti cinque minuti di recupero colgono pure il bis con Sartore. Finisce così l'avventura dell'Albissola nella Coppa Italia di Serie C, domenica sera a Chiavari il ritorno in campo per il campionato: al "Gastaldi" arriverà il Piacenza.

IL TABELLINO

ALESSANDRIA – ALBISSOLA 2-0 (89’ De Luca, 93’ Sartore)

Alessandria (3-4-3): Pop; Zogkos (67’ Delvino), Sbampato, Fissore; Cottarelli, Usel (67’ Maltese), Gazzi, Badan; Sartore, Talamo (60’ De Luca), Rocco (60’ Gerace).

A disposizione: Cucchietti, Ponzio, Agostinone, Santini, Gatto, Gjura, Panizzi, Prestia.

Allenatore: G. D’Agostino

Albissola (4-4-2): Albertoni; Calcagno (74’ Nossa), Gargiulo, Oliana, Oprut; Gibilterra (74’ Durante), Sibilia, Bennati (67’ Raja), Mahrous (51’ Oukhadda); Russo, Bezziccheri (74’ Cais).

A disposizione: Bambino, Rossini, Sancinito, Balestrero, Martignago, Bartulovic, Damonte.

Allenatore: F. Fossati

Arbitro: Alessandro Di Graci (Como)

Note
Spettatori: 409; ammoniti: Talamo, Usel, Fissore, Bennati.

Roberto Vassallo - Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore