/ Rugby

Che tempo fa

Cerca nel web

Rugby | lunedì 05 novembre 2018, 11:46

Rugby Savona pareggia col Cus Genova (10-10) e mantiene il primato in classifica

Rugby Savona pareggia col Cus Genova (10-10) e mantiene il primato in classifica

Campionato RUGBY C1 Pool 2 

 

SAVONA Rugby 10

CUS Genova 10



Marcatori: 11’ c.p. Montanaro (0-3), 41’ meta tecnica per Sv (7-3). II T: c.o. Serra F (10-3), 30’ m Di Pierro, tr. Montanaro (10-10).


Rugby Savona: Franceri, Bernat, Paoletti, Scorzoni, Serra F, Rossi, Ermellino R, Guida R, Rando, Pivari, Urbani, Fiabane, Maruca, Sheu, Baccino. A disposizione: Ademi, Minuto, Tripodi, Berta, Serra A, Trentin, Guida C. Allenatore Andrea Costantino.


Cus Genova: Simicich, Scotti, Nicosia, Virtuoso, Odone, Montanaro, Cambiaso, Pendola, Scarpa, Lercadari, Gherardi (Di Pierro), Boero, Barbieri, Casella, Giuliano. A disposizione: Pastorino, Anselmi, Bibolini, Bernardini. Allenatore Francesco Bernardini.


Arbitro Fabio Franchini di Genova.


Cartellini: 33’ giallo Sheu (Sv), 35’ giallo Pendola (Ge); IIT 9’ giallo Simicich (Ge).


Calciatori: Serra F 1/2; Ademi 0/1 (Rugby Savona); 2/4 Montanaro.


Punti in classifica: Rugby Savona 2 - Cus Genova 2.


Pareggio fra Rugby Savona e Cus Genova (10-10) in un incontro spettacolare ed emozionate, giocato da entrambe le formazioni con agonismo e dal risultato aperto fino all’ultimo. Frase che non rappresenta un modo di dire ma la realtà del campo: a tempo scaduto Ademi prova a infilare una difficilissima punizione, centrale ma da 50 metri, passata solo mezzo metro sotto la traversa che avrebbe dato la vittoria ai biancorossi.


Le squadre hanno giocato un buon rugby considerando campo e pallone pesanti e le condizioni atmosferiche; il Cus Genova ha mandato in campo una squadra giovane, dai fisici notevoli e molto ben disposta in campo. Non ha giocato un rugby fantasioso ma ha tenuto un ritmo costante durante tutto l’incontro. Il Savona ha cercato di prendere punti e soprattutto nel primo tempo ha imposto il proprio gioco nella metà campo avversaria, riuscendo per due volte ad entrare in area di meta senza conferma della marcatura.

Nella ripresa il gioco si è equilibrato, sempre con una prevalenza di attacco savonese ma gestito con difese ordinate e contrattacchi pungenti da parte del Cus. Inevitabile la tensione e le scaramucce in campo che hanno messo alla prova l’arbitro, non sempre uscito indenne da critiche.


Buona la prova complessiva del Savona che cresce nel gioco e mantiene la testa della classifica. In queste condizioni ottima prova da parte della mischia, bene il gioco difensivo e le ripartenze.


L’incontro inizia con una fase di studio reciproco con attacchi sui due fronti a saggiare la difesa e tentativo di punti affidate ai calci piazzati. Al 4’ una punizione calciata da Serra non entra mentre all’11’ passa il Genova con Montanaro; lo stesso riprova dopo qualche minuto ma sbaglia l’obiettivo. Da qui il primo cambio di marcia, con il Savona che si installa stabilmente nel campo del Cus e spinge per una marcatura di peso. Per ben due volte in questa fase il Savona varca la meta, con attacchi sostenuti dalla mischia e salvati in extremis dall’avversario. Le azioni si susseguono ed i genovesi, giovani si ma anche scafati, dove non arrivano con la tecnica suppliscono con i falli. Gli animi si accendono e ne fa le spese prima Sheu, giallo per reazione, e poi due minuti dopo Pendola, disturbatore seriale nelle touches; torna il gioco e sulla progressione del Savona, nei minuti di recupero, l’arbitro decreta una meta tecnica per l’ennesimo fallo di antigioco portato avanti dal Cus.

Si va in sosta dunque con un promettente 7-3.


La ripresa parte col Savona alla ricerca della marcatura immediata per chiudere l’incontro; le fasi di attacco sono continue e ne scaturisce un piazzato, realizzato al 6’ da Serra per il 10 a 3.


Il Cus reagisce, portando l’asse de gioco sulla metà campo; sviluppa un gioco semplice ma concreto cercando l’affondo con spostamenti al piede. Il Savona si fa un po’ imbrigliare e scende dal gioco dinamico fin qui visto ad uno più di posizione; l’uomo in più per il giallo comminato a Simicich non porta bottino ed anzi i genovesi creano spazi. Al 17’ Montanaro sbaglia un calcio non impossibile. Al 30’ il Cus preme con la mischia ed al termine di tre azioni consecutive riesce a realizzare con Di Pietro. Montanaro trasforma ed è parità, 10 a 10.

Sul finale riprova ancora Savona, ma viene arginata; si prova il difficile calcio di Ademi come ultima spiaggia, ma resta il pareggio.


I Risultati della giornata:


Rugby Savona - Cus Genova 10/10

Cus Ad Maiora To - Union Riviera IM 17/13

Cus Pavia – Moncalieri 31/10


CLASSIFICA: Savona 16, Cus Genova(*) 12, CUS Pavia 10, Union Imperia(*) 6, Moncalieri 0, Cus Ad Maiora To -2.

(*) un incontro in meno


Settore Giovanile:


Under 14 territoriale Rugby Savona - Salesiani Vallecrosia 61/5

cs

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore