/ Motori

Motori | 15 novembre 2018, 16:54

Novità auto 2019: un anno all'insegna del metano e dell'elettrico

La transizione riguarda lo storico passaggio dall’automobile tradizionale a combustibili fossili verso quelle che vanno ad energie alternative.

Novità auto 2019: un anno all'insegna del metano e dell'elettrico

Ormai è chiaro a tutto che il mercato dell’automobile sta vivendo un importante momento di transizione e già il 2019 potrebbe essere l’ulteriore anno della svolta. La transizione riguarda lo storico passaggio dall’automobile tradizionale a combustibili fossili verso quelle che vanno ad energie alternative.

Il gas la fa da padrone con molti modelli che ormai sono diventati ibridi o totalmente a gas. Le istituzioni invece spingono di più perché la rivoluzione veda protagonista l’elettrico, un’energia totalmente pulita, fatto salvo il controllo della sua provenienza.

Ormai i motori a gasolio hanno fatto il loro tempo e sono stati messi al margine, il perché? Sono ritenuti troppo inquinanti e visti i tempi che corrono sono destinati a scomparire a stretto giro, anche se alcune case continuano a puntare sul nuovo diesel e sulla versione elettrificata.

I motori a benzina per il momento non hanno ancora attratto l’attenzione delle istituzioni ma molto probabilmente faranno la stessa fine entro pochi anni perché non più sostenibili e perché la tecnologia metterà a disposizione dell’utenza soluzioni sempre più a buon mercato nel campo delle auto che vanno ad energie rinnovabili.

Per il futuro, quindi su quali tecnologie converrebbe puntare? Per farsi un’idea almeno - per il 2019 - delle auto nuove che sono in uscita si può andare qui: carAffinity auto nuove. Mentre ora facciamo il punto sui vari tipi di motori e quelli che potranno essere i migliori in futuro tenendo presente che le tecnologie più datate potrebbero non restare in circolazione molto a lungo.

L’auto elettrica

Questa sarà di sicuro l’automobile del futuro, ci sono Paesi dove si sta già affermando come l’unica realtà possibile e sono quelli dove trionfano le tecnologie green in favore dell’ambiente così come anche le politiche economiche in favore dell’elettrico e gli incentivi.

Volenti o nolenti è questa la direzione che sta prendendo il settore automobilistico nel mondo. Nel 2019 si prevede già il via a nuovi investimenti su programmi e gamme a zero emissioni, come già accade da qualche tempo.

In Italia la transizione non sarà istantanea a causa del fatto che non ci sono incentivi statali per l’acquisto di auto elettriche e soprattutto perché mancano le infrastrutture adeguate, per questo gli automobilisti per qualche tempo resteranno attaccati alle auto tradizionali senza cambiare.

Inoltre il mercato offre una scelta di auto elettriche assolutamente limitata, ma per il futuro potrebbe essere una scelta saggia perché per i prossimi 50 anni non avranno alcun limite nella circolazione visto che sono ad emissioni zero. Solo nuove tecnologie più pulite o efficiente potrebbero vedere il tramonto dell’elettrico, ma per il momento non si vedono nemmeno con il binocolo.

L’auto a Metano

Il gas naturale insieme al GPL rappresenta già una delle soluzioni più vendute per il 2018 e questo fenomeno è destinato a crescere ulteriormente nel prossimo anno. Il metano è completamente naturale e questo gli offre un bel vantaggio rispetto al GPL perché offre un quantitativo di emissioni ancora inferiore.

Il problema è che questa risorsa naturale è esauribile, ma in ogni caso si hanno ancora a disposizione più di 35 anni di utilizzo per le macchine a metano. Un piccolo problema sono le prestazioni che restano molto inferiori rispetto a quelle dei motori a benzina. Per il 2019 comunque le auto a metano dovrebbero avere un successo ancora maggiore di vendita con l’ambiente che sorride.

Conclusioni sul mercato dell’auto

Se guardiamo molto più in la le previsioni comunque tendono a vedere in cima alle quote di mercato l’ibrido, seguito subito dopo dalle auto elettriche, mentre quelle a gas dovrebbero tornare presto fanalino di coda.

 

 

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium