/ Calcio

Calcio | 17 novembre 2018, 15:18

Calcio, Prima Categoria. Camporosso, scontro d'alta quota con il Soccer Borghetto. Luci: "Squadra che non mi ha sorpreso, noi faremo la nostra partita. Ma che piacere incontrare Marco Carparelli"

Il tecnico dei rossoblù analizza lo scontro d'alta classifica. Out Orlando e Giunta, ma rientra Grifo

Carmelo Luci, allenatore del Camporosso

Carmelo Luci, allenatore del Camporosso

PRIMA CATEGORIA - 8^GIORNATA -

ASPETTANDO... SOCCER BORGHETTO-CAMPOROSSO

Il Camporosso è pronto alla terza trasferta consecutiva e dopo il rilancio in classifica a quota 14 punti e con la vetta a tre lunghezze grazie al pareggio con l'Aurora e il colpo in casa Speranza Savona, i rossoblù sono pronti a sfidare il Soccer Borghetto.

Scontro d'alta quota. La sfida di domani pomeriggio (ore 14.30) in terra savonese potrebbe valere doppio, visto che il Camporosso ha lo stesso bottino punti della neopromossa, una squadra che a mister Carmelo Luci non ha sorpreso per questo grande avvio:

"Non mi sorprende questo inizio di campionato della Soccer Borghetto. Sono una neopromossa che hanno vinto il campionato di Seconda Categoria - sottolinea il tecnico rossoblù - e le squadre che vincono e salgono vuol dire che hanno qualcosa di importante. In questo campionato possono fare bene".

Il mister non vede l'ora di incontrare il leader dei biancorossi, Marco Carparelli: "Andremo a fare come sempre la nostra partita e sarà un piacere incontrare uno come Marco Carparelli - continua il tecnico - che ha giocato nel calcio vero e grande persona".

Il Camporosso, che domani pomeriggio recupererà Grifo a centrocampo ma perderà oltre che a Giunta un pezzo da novanta come Orlando, arriva alla terza trasferta consecutiva in una settimana:

"Il calendario ci ha messo queste tre trasferte consecutive ma siamo pronti. Vogliamo fare un risultato positivo con il sorriso, divertimento e la voglia di stare bene. I ragazzi sanno che devono fare il massimo - sottolinea Luci - e se poi i nostri avversari saranno stati più bravi gli stringeremo la mano a fine partita".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium