/ Calcio

Calcio | 15 dicembre 2018, 11:46

Calcio. Eccellenza, Cairese-Pietra Ligure è sfida da numeri uno. Moraglio ed Alberico: "Due amici che si sfidano, che vinca il migliore"

Gli uomini di Solari e di Pisano si giocano il primato in classifica

Calcio. Eccellenza, Cairese-Pietra Ligure è sfida da numeri uno. Moraglio ed Alberico: "Due amici che si sfidano, che vinca il migliore"

Domani si sfidano le due capolista di Eccellenza: Cairese e Pietra Ligure sono pronte a contendersi il primato del massimo campionato regionale.

Un match sentito sia in campo che in tribuna, che regalerà molte emozioni. Se sotto i riflettori saranno certamente le coppie d’attacco Alessi-Saviozzi e Gaggero-Zunino, spetterà agli estremi difensori salvare le rispettive squadre.

Un ruolo a sé quello del portiere: nonostante la divisa diversa e la voglia di battere il rispettivo avversario, la fratellanza che lega i due numeri 1 che scenderanno in campo, andrà ben oltre al semplice racconto dei 90 minuti. E’ quello che succederà infatti ad Alberto Moraglio e Marco Alberico, portiere gialloblù e biancoazzurro, amici fuori e dentro il campo, ma "nemici" nella sfida del "Brin":

“Domenica sarà una partita molto difficile” – commenta Moraglio – “Questo campionato è anomalo perché ci possono essere risultati inaspettati ogni giornata. Non ci sono favorite per questa gara, tutte e due le squadre possono riuscire a conquistare i 3 punti.”

Dello stesso avviso anche il numero 1 della squadra di Pisano: “Nessuno si sarebbe mai aspettato che giunti a questo punto del campionato sarebbero state queste due squadre a giocarsi il primato. Sarà certamente un bello spettacolo per la gente che assisterà, sperando allo stesso tempo che il meteo sia clemente con noi. Molto difficile prevedere come andrà domani, tutti avranno voglia di portare a casa il match.”

Due portieri che si conoscono molto bene: “Con Marco siamo grandi amici” – prosegue il numero 1 della Cairese – “Non ci sfidiamo da 7-8 anni e sarà per noi una bella emozione. Sarà molto stimolante visto che si sfidano le prime due in classifica, sono molto felice di incontrarlo. Cosa vorrei di lui? Certamente qualche centimetro” – scherza Alberto – “E’ un grande portiere, sono molto contento che stia raccogliendo i frutti del duro lavoro che ha sempre fatto.”

Anche Marco attende con ansia il match: “In settimana ci siamo sentiti come giusto che fosse. Sappiamo entrambi dell’importanza dell’incontro, ma comunque noi ci godremo questa domenica da avversari. Alberto è un ragazzo d’oro, un professionista al 1000%, che è una cosa rara al giorno d’oggi. Le poche volte che mi è capitato di vederlo mi ha impressionato la sua grande esplosività che lo contraddistingue, è un gatto in poche parole. E’ una caratteristica che gli ruberei volentieri, ma ad ognuno il suo. Sarà comunque una bella sfida, che vinca il migliore!”

Gabriele Siri

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium