/ Calcio

Calcio | 20 gennaio 2019, 18:45

Calcio, Eccellenza. Ventimiglia e Alassio FC dividono la posta: al 'Morel' è 1-1

Il racconto del match è di Pino Fedrighi

Calcio, Eccellenza. Ventimiglia e Alassio FC dividono la posta: al 'Morel' è 1-1

VENTIMIGLIA-ALASSIO FC 1-1

Il Ventimiglia, deve rimandare ancora una volta il ritorno alla vittoria che manca dalla decima giornata (vittoria a Molassana, due mesi fa) e anche contro l' Alassio, altra squadra bisognosa di punti, è sfumata questa possibilità.Con giocatori come Principato e Musumarra solo in panchina per problemi fisici, mister Soncin affida il centrocampo a Cafournelle che in un ruolo non propriamente suo fa' quello che puo' e cosi, con evidenti problemi a centrocampo, la squadra ha avuto grosse difficoltà ad imbastire azioni lineari degne di nota.

L'Alassio, un po' più intraprendente, ha però evidenziato i suoi limiti, giungendo solo nella tre quarti avversaria senza riuscire a impensierire la retroguardia locale.

Eppure i granata avevano iniziato bene, un colpo di testa di Daddi , impegnava il portiere che si salvava in corner.

Nel corso della prima frazione di gioco era pero' l'unico spunto di rilievo del Ventimiglia. Nel finire del tempo, doveva intervenire anche il portiere ventimigliese, parando senza difficoltà un tiro centrale di Lupo.

Nella ripresa, Galleano, su punizione impegnava seriamente Scognamiglio che respinge il tiro. Un po' a sorpresa, giunge il vantaggio dei frontalieri: al 19' Alfonso Rea, sulla destra entra in area destreggiandosi a modo suo fra due avversari e poi libera col mancino un tiro di precisione che s'infila verso l'angolo alto.Il pareggio, arriva poco dopo la mezz'ora con Di Mario che dal limite  dal limite dell'area, segna a fil di palo.Ci prova,1' dopo, anche  Ottonello, il cui tiro sfiora il palo.

Nel finale, mister Soncin , mette più avanti Cafournelle e al 43' proprio dal suo piede scaturisce la possibilità del gol partita, ma la sua conclusione viene respinta in extremis da un difensore che evita la rete  deviando in corner. Per uscire da questa posizione delicata di classifica, urge recuperare gli assenti occorrendo più consapevolezza nell'affrontare gli avversari.

Pino Fedrighi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium