/ Calcio

Calcio | 24 gennaio 2019, 12:21

Calcio, Promozione. Sanstevese in ripresa, ma il Presidente Marco Proto potrebbe farsi da parte: "La mia intenzione a fine stagione è quella di passare la mano. Ho constatato che a Santo Stefano al Mare del calcio non importa a nessuno"

Dichiarazioni importanti del patron: "La situazione campo? Siamo sempre in contatto con l'Amministrazione Comunale per trovare una via d'uscita"

Marco Proto, Presidente della Sanstevese

Marco Proto, Presidente della Sanstevese

In casa Sanstevese la vittoria contro l'Arenzano ha riportato un'aria piena do entusiasmo, visto anche che la salvezza diretta è a soli tre punti. Ma il Presidente Marco Proto è intervenuto a Rivierasport.it sulla questo campo, con la squadra costretta a giocare le partite interne a Pian di Poma. Una situazione che potrebbe anche allungarsi con il patron pronto a prendere decisioni importanti.

"La situazione campo non è delle più felici". Il primo pensiero che volgiamo chiedere al Presidente Marco Proto è la situazione campo ormai un argomento diventato sempre più importante, con la squadra costretta a giocare i match interni lontana da Santo Stefano al Mare: "La situazione campo al momento non è delle più felici - dichiara Proto - in quanto vedo remota la possibilità di poterci giocare sia in questa stagione, sia nella prossima. Siamo sempre in contatto con l'Amministrazione Comunale per trovare una via d'uscita, perchè è veramente sconfortante avere una bella struttura ma sportivamente limitata".

"A Santo Stefano al Mare del calcio non importa a nessuno". Il Presidente potrebbe così cedere clamorosamente la mano a fine stagione: "Per quanto mi riguarda la mia intenzione è a fine stagione di rimettere il mandato da Presidente e passare la mano - dichiara il numero uno del sodalizio - per potermi dedicare interamente alla costruzione di un vero e proprio settore giovanile, sempre che vengano cambiate alcune cose sulla gestione del campo attualmente non piu gestibile in termini di costi. Purtroppo devo fare queste valutazioni, perche devo constatare che del calcio a Santo Stefano al Mare non frega a nessuno, se non per fare facile chiacchiere da bar".

"Rispetto all'andata abbiamo più esperienza". La nostra intervista al Presidente Marco Proto continua con un passo indietro a domenica scorsa e alla grande prestazione ottenuta contro l'Arenzano, un cambio di rotta rispetto al girone di andata: "Naturalmente rispetto all'andata c'è un po' più di esperienza e consapevolezza nei nostri mezzi - evidenza il patron - ma aggiungo anche un briciolo di fortuna in più: come si dice la fortuna aiuta gli audaci".

"La salvezza? Ci crediamo dall'inizio". Il Presidente è sempre più consapevole che l'obiettivo salvezza sia fattibile: "Alla salvezza ci credevamo dall'inizio quando le cose non giravano al meglio - sottolinea Proto - tanto più è da crederci adesso. Colgo l'occasione per fare un plauso a tutti i ragazzi, mister e staff che stanno mettendo l'anima per questa società pur nel disagio di dover giocare lontano dalle nostre mura".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium