/ Calcio

Calcio | 12 febbraio 2019, 11:12

Calcio, Seconda Categoria. Il Borgio aggancia nel recupero la zona play-off, mister Bortolini: “Volevamo la vittoria e ci abbiamo creduto fino in fondo”

I tre punti conquistati nel finale di gara contro la San Filippo Neri portano i rossoblu nei piani alti. Ma il tecnico frena: “Giusto ragionare un passo alla volta. Intanto ci godiamo il gruppo creato”

Calcio, Seconda Categoria. Il Borgio aggancia nel recupero la zona play-off, mister Bortolini: “Volevamo la vittoria e ci abbiamo creduto fino in fondo”

Potrà riprendere a lavorare in settimana con un piglio decisamente positivo il Borgio Verezzi di mister Michele Bortolini, vittorioso domenica contro la San Filippo Neri grazie alla rete allo scadere dei tempi di Fornari. 

Direi che domenica è andato tutto bene - esordisce il tecnico - perché la vittoria è arrivata con una prestazione, non attraverso il colpo di un singolo. Che poi si sia segnato nei minuti di recupero secondo me è sintomo dell’averci creduto fino in fondo, seppure anche prima ci siano state le occasioni per andare in gol. I ragazzi volevano fortemente un risultato importante, perché eravamo contro la seconda e per qualche episodio che non ci era tanto piaciuto, ma queste cose fanno parte del calcio”.  

I tre punti non significano solo seconda vittoria e terzo risultato utile consecutivo. Da domenica la classifica vede i rossoblu possono cominciare a pensare in grande, perché la classifica dopo la tredicesima uscita stagionale li vede ora in piena zona play-off: “Il fatto che questa vittoria sia arrivata contro un avversario del livello della San Filippo ci dà auto convinzione. Al resto non ci pensiamo troppo, è giusto ragionare un passo alla volta e se poi saremo talmente bravi da continuare così ed arrivare in alto bene. L’importante è però la crescita di questo gruppo, e per questo un grande grazie va a Luca Vallese e Mirko Cresci che mi aiutano tantissimo da questo punto di vista”. 

"Vorrei dedicare questa vittoria ad Alessandro Frione - chiosa l'allenatore - nonostante sia diventato papà pochi giorni fa, domenica non è voluto mancare. Quando si parla di gruppo sembra banale, ma proprio questo essere sempre coi compagni anche quando non si è al meglio o non si gioca, oppure i sacrifici della settimana per essere sempre presenti agli allenamenti, sono ciò che cercavamo e che speriamo ci porti a risultati sempre migliori”.

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium