/ Calcio

Calcio | 26 febbraio 2019, 16:06

Calcio, Prima Categoria. La Veloce pareggia in pieno recupero, Irfan Vejseli: "Bravi a rimontare, serve più lucidità e convinzione in noi stessi"

Il centrocampista granata regala il pareggio a mister Gerundo con un pallonetto dagli 11 metri

Calcio, Prima Categoria. La Veloce pareggia in pieno recupero, Irfan Vejseli: "Bravi a rimontare, serve più lucidità e convinzione in noi stessi"

La Veloce è dura a morire e rimonta lo Speranza in pieno recupero. Dopo un match piuttosto vivace, in cui i rossoverdi si portano in vantaggio per ben due volte, dapprima con Doci e poi con Ferrotti al 90°, intervallati dal momentaneo pareggio di Fanelli, è Irfan Vejseli a mettere i titoli di coda all’incontro, con un pregevole cucchiaio dagli 11 metri. Da quel penalty del 1976 del centrocampista della Cecoslovacchia Antonín Panenka, che agli Europei di quell’anno in Jugoslavia sfoggiò per primo questa perla, sono stati molti ad emulare il “Tonda”, tra questi appunto il giovane giocatore granata, che ha dimostrato grande personalità:

“Non è stata una delle nostre migliori partite devo ammetterlo, abbiamo commesso diversi errori sia individuali che di squadra, che ci hanno costretto ad inseguire per quasi tutto il match. Lo Speranza ha rallentato i ritmi per provare a portare a casa l’iniziale vantaggio, ma noi siamo stati bravi a rimontare per ben due volte. Sono molto felice per il goal e di aver permesso alla squadra di pareggiare; per battere un calcio di rigore serve molta freddezza e fortunatamente l’ho avuta. In questo periodo ci sta mancando un po’ di lucidità e di consapevolezza nei nostri mezzi, dobbiamo ritrovarla al più presto.”

Dopo Pontelungo, Camporosso e Speranza arriva il Soccer Borghetto, quarta forza del campionato: “Domenica sarà un’altra prova molto importante per la nostra stagione. Dobbiamo puntare solo alla vittoria, perché è l’unico risultato che in questo momento ci serve. Le nostre inseguitrici stanno certamente meglio per quanto riguarda il morale, non a caso ci hanno annullato il vantaggio che avevamo creato, ma nonostante questo penso che la squadra da battere sia sempre la nostra. Abbiamo un grande potenziale, spetta solo a noi dimostralo.”

Gabriele Siri

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium