/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 15 marzo 2019, 12:00

Calcio, Speranza. Berruti non ritrova il sorriso dopo la riduzione delle sanzioni: "Restiamo pesantemente danneggiati"

Calcio, Speranza. Berruti non ritrova il sorriso dopo la riduzione delle sanzioni: "Restiamo pesantemente danneggiati"

Ieri pomeriggio la Corte Sportiva di Appello ha ridotto in maniera sensibile le sanzioni inflitte dal Giudice Sportivo riferite all'incontro tra lo Speranza e la Veloce.

Dai nove turni di stop inflitti a Scarfò e a Binello, si è scesi rispettivamente a cinque e tre giornate di squalifica, ma ciò non soddisfa il direttore sportivo rossoverde, Fulvio Berruti.

"Restiamo in maniera palese danneggiati dal referto del Signor Dinapoli e dalle conseguenti decisioni del Giudice Sportivo, sia per quanto concerne le pure sanzioni che per il danno di immagine inflitto ai ragazzi e alla società.

Resto ancora allibito dal fatto che ragazzi, fino ad ora mai sanzionati per episodi simili siano stati puniti in maniera così marcata, ma paradossalmente ancor di più dalla riduzione della squalifica stessa.

Mi spiego: cos'è cambiato in pochi giorni per far sì che le squalifiche siano stati in alcuni casi dimezzate o addirittura ridotte di due terzi? Evidentemente, a monte, vi era un referto di gara palesemente sproporzionato a sfavore dei giocatori.

Sono aspetti che, per chi fa calcio da anni, sono davvero difficili da comprendere e fanno riflettere sul proseguire il proprio impegno all'interno di questo mondo.

Per onestà intellettuale - conclude Berruti - bisogna altresì sottolineare chi sa distinguersi in positivo e mi riferisco al giovane Miraglia, direttore di gara del nostro match contro il Camporosso: sulla nostra strada abbiamo trovato un arbitro autorevole e non autoritario, capace di dirigere la partita con piglio e personalità. Bravo!"

 

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium