/ Calcio

Calcio | 02 aprile 2019, 12:30

Calcio, Eccellenza. Alassio vicino al colpo grosso contro la Rivarolese, Monti: "La classifica dice che è un pari importante"

Aver conquistato un punto, nonostante l'iniziale doppio vantaggio, non fa cambiare idea al tecnico giallonero, allontanato dalla sua panchina in occasione del primo gol ospite: "Pareggio che fa morale contro una corazzata. Il mio allontanamento? Con le terne serve un rapporto che permetta ad entrambi di migliorarsi"

Calcio, Eccellenza. Alassio vicino al colpo grosso contro la Rivarolese, Monti: "La classifica dice che è un pari importante"

Un'altra domenica all'insegna del pari, un'altra giornata in cui le vespe alassine si vedono rimontare due reti di vantaggio dall'avversario di turno, ma stavolta il pareggio ha tutt'altro valore rispetto a quello ottenuto contro il Rapallo sette giorni prima.

Perchè stavolta l'Alassio FC ha sfiorato quello che, fossimo in Inghilterra, si potrebbe definire un "giant killing", la vittoria di Davide contro Golia, quella che i ragazzi di Ivan Monti hanno solo sfiorato contro la Rivarolese.

"Il fatto di aver giocato contro la seconda della classe, che per molte giornate è stata in testa al campionato, e pareggiare fa comunque molto morale - esordisce proprio il tecnico ai nostri microfoni - si tratta di un punto guadagnato contro una squadra contro la quale ti puoi aspettare uno zero nella casella dei punti conquistati. Per come si era messa la partita, cioè con noi avanti due a zero, averla pareggiata può lasciar pensare che si potesse fare un pochino meglio per portare a casa il risultato pieno. Viste le occasioni capitate ad entrambe penso che tutto sommato il risultato sia corretto". 

Pratica quindi una leggerissima autocritica il tecnico, a differenza dello scorso post partita: "Settimana scorsa avremmo meritato di più, per come abbiamo messo in difficoltà l'avversario sul piano del gioco. Per quanto riguarda domenica invece parliamo di una squadra con giocatori importanti, alcune assenze nostre. Andare avanti di due gol non ce lo aspettavamo, poi è arrivato il pareggio e va bene così, purtroppo poi è un periodo in cui gli episodi non ci girano a favore".

Il riferimento del tecnico alassino è infatti rivolto all'azione che ha portato al primo gol degli avvoltoi di mister Fresia, quello del momentaneo 2-1, in cui secondo la panchina giallonera l'azione andava fermata prima della rete in quanto il pallone aveva precedentemente varcato la linea laterale del campo. A farne le spese è stato proprio Monti, allontanato dall'arbitro: "Forse il gol sarebbe comunque arrivato in un'altra situazione, nulla da togliere alla Rivarolese. E' una questione di centimetri e secondi, non voglio imputare nulla all'assistente, può essersi trattato di un errore come ne commettiamo noi allenatori o i giocatori. La possibilità di sbagliare dev'essere data per migliorarsi e l'errore va accettato. Mi piacerebbe però ci fosse un rapporto diverso con le terne arbitrali, più aperto ad un confronto utile a migliorarsi vicendevolmente. Una soluzione potrebbe essere, in un campionato importante come l'Eccellenza, che si riprendessero le partite e agli arbitri venisse data l'opportunità di rivedere la propria prestazione. Ma lo dico senza presunzione, è un pensiero che faccio guardando al bene di tutto il movimento calcistico".

Si ripartirà dunque con un umore diverso rispetto a quello di una settimana fa a preparare da questa sera la sfida di domenica prossima al Finale: "Dobbiamo continuare a migliorarci, ai miei giocatori non posso chiedere di più. Rientreranno Lupo e Di Mario dalla squalifica. Domenica sarà ancora una partita difficile, contro un avversario che affronta un periodo complesso ma che ha comunque valori importanti. Venderanno cara la pelle, ma noi dovremmo farlo di più".

Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium