/ Calcio

Calcio | 16 aprile 2019, 18:40

Calcio, Serie C. Siena a due volti, mister Mignani punta il dito sugli errori dei suoi: "Subiti due gol su situazioni che conoscevamo"

Al termine della sfida del "Comunale" contro l'Albissola il tecnico assolve in parte i suoi: "Oggi sono venuti fuori più i difetti dei pregi. Avessimo concretizzato un paio di occasioni in più si parlerebbe di altro".

Calcio, Serie C. Siena a due volti, mister Mignani punta il dito sugli errori dei suoi: "Subiti due gol su situazioni che conoscevamo"

E' stato un Siena a due volti quello sceso in campo sabato scorso al "Comunale" di Chiavari contro l'Albissola: in pieno controllo del match nel primo tempo, incapace di concretizzare e trafitto dalle ripartenze dei ceramisti nella ripresa.

Una prestazione incostante nei novanta minuti che non lascia certo buone sensazioni al tecnico dei senesi, l'ex sampdoriano Michele Mignani: "Che il Siena sia quasi scomparso nel secondo tempo mi sembra eccessivo. Ci siamo abbassati una quindicina di minuti senza tuttavia rischiare grandi cose. Abbiamo preso gol su due situazioni che conoscevamo, cioè sulle ripartenze, perchè l'Albissola ha giocatori rapidi e veloci, commettendo errori sia sul primo che sul secondo gol. Poi il terzo è stata una punizione da più di trenta metri e a quel punto era dura riprenderla".

"Prima di subìre il gol del 2-1 abbiamo avuto l'occasione da gol noi - prosegue nell'analisi il mister genovese - poi sull'angolo successivo eravamo messi male ed abbiamo commesso un errore che non dovevamo commettere, perchè sull'1-1 la partita era aperta, da lì si è messa in salita".

Il tutto anche per merito di un'Albissola col coltello tra i denti, che al contrario della gara di andata la rimonta l'ha effettuata invece di subirla: "Aldilà del fatto di giocare in maniera differente rispetto ad allora, probabilmente quando arrivi verso la fine del campionato i punti contano di più, ed oggi ho visto un'Albissola con più cattiveria di quanta non ne avesse all'andata. Detto questo è una squadra che lotta per la salvezza, noi lottiamo per un piazzamento play off ed in questo campionato ci sono squadre che non ti regalano niente. Abbiamo fatto una partita sbagliando qualcosa, con una parte di gara migliore".

E' un incidente di percorso quello di Chiavari che però non cambia i piani dei senesi, ai quali il tecnico riconosce impegno ma qualche carenza in quanto concretezza: "Non posso dire ai ragazzi che non abbiano lottato e non si siano impegnati. Sono incidenti di percorso che purtroppo capitano, sarebbe meglio non capitassero però una partita non rovina il percorso di un campionato. Una squadra ha pregi e difetti, forse oggi sono venuti più fuori questi ultimi perchè se nel primo tempo avessimo chiuso la partita con un paio di occasioni oggi si parlerebbe di una partita diversa. Complimenti all'Albissola, noi rialziamo la testa ed ora prepariamo la sfida con la Carrarese".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium