/ Calcio

Che tempo fa

Cerca nel web

Calcio | 15 maggio 2019, 11:00

Calcio, Loanesi. Piave fa chiarezza: "Interrotta la convenzione per il campo. L'Albenga? Sono stato contattato, ma ho declinato l'invito"

Calcio, Loanesi. Piave fa chiarezza: "Interrotta la convenzione per il campo. L'Albenga? Sono stato contattato, ma ho declinato l'invito"

Nelle ultime ore attorno alla Loanesi sono circolate le voci più disparate, dall'interruzione dell'attività sportiva al passaggio della famiglia Piave all'interno dell'Albenga Calcio.

I rumors sono esplosi a causa dell'interruzione del bando tra il Comune e il club rossoblu, interruzione che diverrà operativa a partire dal 31 gennaio.

A fare chiarezza sulle possibili evoluzioni è il presidente Ugo Piave.

 

Presidente, com'è effettivamente la situazione?

"E' molto semplice: c'era un bando, ma è stato annullato per un debito di poco meno di 500 euro. Dal 31 maggio, a meno che non si trovi un accordo la Loanesi non avrà più un terreno di casa".


Ciò significa che la squadra terminerà la propria attività sportiva?

"Assolutamente no. Iscriverò comunque la squadra, ma sarà a quel punto necessario trovare un campo alternativo nelle vicinanze. Il rammarico più grande si concentrerebbe sul settore giovanile, in quanto sarebbe impossibile affittare un terreno di gioco per tutte le leve. Dicono che Loano sia la Città dello Sport, ma così si priverebbero i giovani loanesi della possibilità di coltivare la propria passione".

 

L'ultima soffiata vuole un possibile vostro coinvolgimento nell'Albenga Calcio.

"Lo smentisco categoricamente. Mi hanno chiamato per valutare la mia disponibilità, ma ringraziando ho declinato la proposta".

 

Nel frattempo arrivano i playoff.

"I ragazzi si devono concentrare per potare a termine un vero e proprio miracolo sportivo. Riportando al centro la passione per questo sport i risultati sono a dir poco decollati. Ciò mi auguro sia da esempio: i rimborsi sono legittimi e sacrosanti, ma reputo il tempo degli stipendi faraonici ormai concluso. Io ormai mi sono distaccato dalla gestione societaria, i complimenti vanno ai giocatori, a mio figlio Brian, ad Aldo Graziano, a Viviano Rolando e a tutto lo staff tecnico".

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium