/ Calcio

Calcio | 21 maggio 2019, 19:40

Promozione. La Loanesi è pronta a sfidare la Sestrese nella finale Play Off, Rocca: "Una partita che fa bene alla città di Loano. Sfida con Akkari? I numeri parlano per lui"

Il bomber rossoblù è pronto a infilzare i verdestallati

Promozione. La Loanesi è pronta a sfidare la Sestrese nella finale Play Off, Rocca: "Una partita che fa bene alla città di Loano. Sfida con Akkari? I numeri parlano per lui"

Un campionato concluso al secondo posto e contro ogni pronostico potrebbe già essere considerato di per sè un ottimo risultato.

La Loanesi di mister Rivituso però non è propensa ad adagiarsi sugli allori di una stagione fin qui perfetta e si avvicina con grandi motivazioni alla partitissima di domenica contro la Sestrese, finale di Play Off di Promozione che potrebbe mettere la classica ciliegina sulla torta per i rossoblù.

Tra i protagonisti più attesi figura anche il nome di Andrea Rocca, bomber d'esperienza malgrado la giovane età e pronto ad infilzare la compagine genovese.

"Affronteremo questa partita con la mente sgombra, ma con grande senso di responsabilità. La nostra stagione è stata fin qui stratosferica poichè oltre ogni aspettativa d'inizio stagione, grazie ad un gruppo unito e che ha dimostrato grande compattezza in qualunque frangente del campionato. Siamo felici di riportare a Loano una partita così importante e ci auguriamo che accorrano molti tifosi per sostenerci. La Sestrese? E' una società blasonata e che è stata in grado di sconfiggere l'Arenzano, compagine ben attrezzata per la categoria e ultimamente la più in forma. Massimo rispetto dunque per essa, ma nessun timore di affrontarla. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e faremo di tutto per regalarci questo sogno. Mi piacerebbe sottolineare, senza alcuna polemica, come noi ragazzi siamo rimasti un po' amareggiati per la vicenda spaicevole verificatasi tra società e comune. Mi auguro che domenica si possa trovare il miglior accordo possibile per il bene di tutti".

Inevitabile poi chiedere il parere ad Andrea per quanto riguarda il duello con il capocannoniere Akkari.

"Akkari ha dimostrato di essere un giocatore impressionante, capace di vincere meritatamente la classifica marcatori. Non lo scopriremo di certo domenica perchè i numeri parlano per lui, meritandosi di diritto di essere l'uomo da tenere maggiormente sotto controllo per tutti i novanta minuti. Indubbiamente sfidare lui e il suo mister, che ritengo un amico, è un motivo di orgoglio."

Alessio Zunino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium