/ Motori

Motori | 30 giugno 2019, 16:48

Formula 1. In Austria i sogni di gloria di Leclerc si infrangono contro il fenomeno Verstappen. Il monegasco è secondo al traguardo

La strategia Red Bull paga meglio di quella Ferrari e a due giri dalla fine arriva il sorpasso decisivo. Confermata la vittoria dell'olandese dopo le fake news del pomeriggio

Formula 1. In Austria i sogni di gloria di Leclerc si infrangono contro il fenomeno Verstappen. Il monegasco è secondo al traguardo

AGGIORNAMENTO 19:48: confermata la vittoria di Verstappen, i commissari non hanno penalizzato l'olandese dopo il contatto con Leclerc a pochi giri dal termine.


Oggi è stato spettacolo vero. Altro che Formula noia, finalmente è tornata almeno per una domenica la Formula 1. E già questa è una notizia.

Nota dolente, il sogno della prima vittoria di Charles Leclerc infranto dalla Red Bull e da Max Verstappen. Eppure l'olandese era partito malissimo al via, ma alla lunga la strategia Red Bull Honda, che partendo con la gomma gialla ha permesso a Verstappen di posticipare la sosta rispetto a Leclerc di una decina di giri (Ferrari partita con gomma rossa, la piu morbida, per poi passare alla bianca, stessa scelta Red Bull, ma dopo 23 giri) e di compiere una vera e propria impresa negli ultimi 20 giri, andando a superare nell'ordine, Vettel, Bottas e Leclerc a due giri dalla fine. Una manovra finita sotto investigazione da parte dei commissari per un presunto accompagnamento fuori pista di Verstappen ai danni del monegasco, ma indubbiamente la Red Bull ne aveva di più con una strategia che ha pagato alla fine. Per Leclerc, la gloria è solo rimandata, e si spera al più presto possibile.

Federico Bruzzese

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium