/ Calcio

Calcio | 10 luglio 2019, 11:19

Calcio. El Shaarawy allo Shanghai Shenhua, il sanremese Cristiano Norberti analizza il grande affare: "Colpo importante. La Cina calcistica non è solo soldi"

L'ex Virtus Sanremo emigrato calcisticamente nella città cinese è nello staff tecnico del Shenmao Football Club che spesso gioca amichevoli contro la nuova squadra del Faraone

Calcio. El Shaarawy allo Shanghai Shenhua, il sanremese Cristiano Norberti analizza il grande affare: "Colpo importante. La Cina calcistica non è solo soldi"

Il savonese Stephan El Shaarawy è passato allo Shanghai Shenhua, lasciando la Roma dopo aver lasciato il segno diventando nella scorsa stagione il miglior realizzatore dei giallorossi.

"Ma il calcio in Cina non è solo soldi". A Shanghai noi di Rivierasport.it abbiamo intercettato Cristiano Norberti, sanremese doc ed ex Virtus Sanremo emigrato calcisticamente in Cina, dove è nello staff tecnico dello Shenmao Football Club: il mister ha commentato il passaggio del Faraone nel Paese orientale.

 

Mister Norberti come commenta il colpo dello Shanghai Shenhua che ha tesserato Stephan El Shaarawy? "El Shaarawy è un colpo di mercato importante per una squadra del campionato cinese, che sta crescendo molto, tanto da attirare l'attenzione di giocatori nel pieno dell'attività e non solo più a fine carriera".

Un contratto 'faraonico' per un Faraone: "Molti guardano il lato economico degli ingaggi e pensano che il calcio cinese sia solo soldi. In realtà senza investimenti forti non ci può essere sviluppo, ed è normale quindi che investano molto in questo senso". 

Cosa può dare al calcio cinese e allo Shanghai Shenhua Stephan El Shaarawy? "Dal punto di vista tecnico può sicuramente fare molto bene e dare un forte contributo al peso offensivo dello Shanghai Shenhua, insieme ad un altra vecchia conoscenza del campionato italiano, l'attaccante Ighalo. Ma non sarà comunque così facile e scontato, anche se molti pensano sia una passeggiata. Il calcio cinese è cresciuto molto e anche tatticamente, grazie al contributo di molti tecnici stranieri".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium