/ Calcio

Calcio | 20 luglio 2019, 08:00

Calcio, nasce il nuovo Savona "alla milanese": entusiasmo, idee e ambizioni per riportare in alto i colori biancoblù

Quasi quaranta giorni di trattativa prima della fumata bianca di ieri, con il passaggio di testimone da Cristiano Cavaliere a Roberto Patrassi

Calcio, nasce il nuovo Savona "alla milanese": entusiasmo, idee e ambizioni per riportare in alto i colori biancoblù

Un susseguirsi di notizie e indiscrezioni durato più di un mese, tra conferme, smentite, problemi burocratici e chi più ne ha più ne metta. Ma alla fine, quando l'accordo tra Cristiano Cavaliere e Roberto Patrassi sembrava naufragare proprio al fotofinish, è arrivata la conferma del passaggio societario al gruppo lombardo capitanato dall'ex dirigente del Milan.

Inevitabile l'entusiasmo della piazza savonese, delusa dai recenti risultati rimediati sotto la gestione Cavaliere-Canepa: i due piazzamenti playoff ottenuti in tre anni non sono bastati a far scoccare la scintilla tra la tifoseria organizzata e l'ormai ex società subentrata al posto di Aldo Dellepiane, in seguito alla retrocessione in Serie D nella primavera del 2016.

Dopo la firma sul preliminare posta nella serata di ieri, a inizio settimana è previsto il passaggio ufficiale delle quote, con le ultime pratiche burocratiche da sbrigare davanti al notaio. Sempre nei prossimi giorni è attesa anche la conferenza stampa di presentazione della cordata milanese, pronta ad illustrare le prime mosse in vista della stagione ormai alle porte.

Proprio la lunghissima trattativa tra le parti ha inevitabilmente ritardato le operazioni sportive, legate principalmente alla costruzione della rosa che dovrà disimpegnarsi nel prossimo campionato di Serie D. Con Patrassi che potrebbe assumere la carica di presidente, Cristian Papa sembra il candidato numero uno per occupare la figura del direttore sportivo, ruolo già ricoperto ai tempi della Serie C. 

La scelta del nuovo mister sarà quindi il primo passo da compiere prima di ufficializzare i nuovi giocatori, con il nome di Sandro Siciliano che continua a circolare insistentemente tra tifosi e addetti ai lavori: il tecnico piemontese, portato a Savona dal DS Canepa nell'autunno 2016 dopo l'esonero di Braghin, meriterebbe sicuramente un'altra chance dopo l'inspiegabile separazione avvenuta dopo la finale playoff contro la Massese (maggio 2017), decisione che scatenò la rabbia dei tifosi biancoblù. Da non escludere anche altre ipotesi, delle quali però non si hanno conferme ufficiali: Fabio Fossati, protagonista della grande cavalcata in Serie C sulla panchina dell'Albissola, e Luigi Apolloni, che vanta una media punti notevole nelle recenti esperienze in piazze importanti come Modena e Parma.

Con l'inizio della prossima settimana verranno sicuramente sciolti i primi nodi, ma la ventata di entusiasmo portata dal nuovo gruppo milanese sembra aver riacceso la passione dei tifosi, in attesa che il campo torni a parlare e ad emettere i primi verdetti.  

Paolo Garassino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium