/ Calcio

Calcio | 22 agosto 2019, 16:00

Cairese, un Maisano soddisfatto commenta il match con il Savona: "Ho visto buone cose da parte di una squadra in crescita"

I gialloblù reggono un tempo poi, complici la stanchezza e alcune assenze pesanti, crollano

Cairese, un Maisano soddisfatto commenta il match con il Savona: "Ho visto buone cose da parte di una squadra in crescita"

Seppur si tratti di un calcio prettamente estivo, le società tracciano in questo periodo i primi bilanci al fine di capire come arrivare preparati agli impegni che contano.

Molto utile in questo senso è stato per la Cairese il match amichevole giocato ieri sera al Brin contro il Savona, ove mister Maisano ha potuto vedere all'opera i suoi ragazzi dopo importanti giorni di preparazione. Il neo tecnico ha visto una squadra con spirito di sacrificio e ben messa in campo, nonostante una condizione non proprio ottimale.

 

Mister, che Cairese ha visto ieri sera?

"Ho visto una Cairese che, nonostante le assenze importanti, ha giocato un ottimo primo tempo contro un avversario di categoria superiore e dal blasone indiscutibile. Nel secondo tempo poi siamo calati vistosamente, complice anche una formazione giovanissima scesa in campo, ma per il sottoscritto la prestazione è stata interessante e positiva. Indubbiamente siamo in crescita e questo mi fa piacere perchè significa che stiamo lavorando bene".

 

Le squadre di vertice si sono rinforzate, così come quelle di metà classifica. Che Eccellenza sarà?

"Mi aspetto un campionato estremamente difficile, come lo è stato nelle scorse tre stagioni dove nessuna corazzata è riuscita a staccare notevolmente le inseguitrici. Salvarsi sarà difficile e credo che il dettaglio farà la differenza. Molte squadre hanno optato per la linea verde, ingaggiando giovani già pronti e con alle spalle percorsi importanti nelle squadre professionistiche, dunque il torneo non può che essere interessante ed equilibrato".

 

Dove può arrivare la sua Cairese?

"Sappiamo tutti che la Cairese non è più la squadra dello scorso anno, poichè non vi è più l'ossatura centrale per motivi di bilancio. La rosa che ho a disposizione è molto giovane, ma qualcosa di buono si è già intravisto. La società mi ha posto l'obiettivo di fare maturare quanti più ragazzi possibile e di centrare la salvezza senza grossi patemi e noi cerceremo di eseguire gli ordini. Se sapremo uscire con personalità dai momenti difficili potremmo anche aspirare a qualcosina in più, ma sarà soltanto il campo a parlare".

 

Con la partenza di Diego Alessi, la Cairese si aggrapperà a Saviozzi e al ritrovato Di Martino.

"Alessi è un giocatore importante e che ha svolto il ruolo d'ombrello per i giovani come Saviozzi appunto. Ora che non è più con noi mi aspetto che questi giovani facciano vedere anche senza di lui il loro valore e che si prendano le proprie responsabilità. Certo, è ovvio anche che va dato a loro del tempo per crescere senza processarli al primo errore che commettono. Per quanto riguarda Di Martino, è sicuramente un ottimo giocatore sotto tutti i punti di vista e saprà come darci una mano nel corso della stagione".

 

Alessio Zunino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium