/ Calcio

Calcio | 18 settembre 2019, 16:00

Calcio, Eccellenza. Gian Luca Bocchi fa le carte al campionato: "L'Imperia può fare bene, Pietra Ligure realtà consolidata. L'allenatore che sorprenderà? Punto su Solari"

Dopo la prima giornata ecco l'analisi dell'esperto allenatore attualmente senza panchina

Gian Luca Bocchi, esperto allenatore fa le carte al campionato di Eccellenza

Gian Luca Bocchi, esperto allenatore fa le carte al campionato di Eccellenza

La prima giornata in Eccellenza ha regalato subito risultati importanti come la vittoria dell'Imperia sul campo del Pietra Ligure e il tris esterno del Sestri Levante al Ferrando' sull'Alassio FC. Ma allo stesso tempo anche epiloghi a sorpresa come i pareggi dei Albenga e Rapallo/Rivarolese contro Campomorone Sant'Olcese e Finale. 

Bocchi fa le carte. A fare le carte al campionato, dopo l'inizio del torneo, è Gian Luca Bocchi. L'ex allenatore dell'Imperia regala un'ampia analisi sul campionato appena scattato tra possibili protagonisti e sorprese.

 

LE VALUTAZIONI DEL MERCATO. "In estate alcune squadre si sono fatte notare più di altre in campagna acquisti. Le più vivaci sicuramente sono state Imperia, Sestri Levante, Rapallo/Rivarolese e Angelo Baiardo. Discorso a parte merita l'Albenga per le ragioni del cambio di proprietà. Il loro mercato ha subìto un terremoto dal momento dell'avvento della famiglia Colla in Riva al Centa. 

Cairese e Alassio? I valligiani hanno ridotto il proprio budget e penso che il loro campionato sarà abbastanza complicato. Per le "vespe", se non arriveranno rinforzi adeguati, credo sarà difficile, se non impossibile, tirarsi fuori dalla zona calda durante il corso della stagione".

L'ANALISI SULL'IMPERIA. "L'Imperia ha cambiato parecchio rispetto la scorsa stagione. Oltre alla guida tecnica, è cambiato l'intero pacchetto difensivo, il perno di centrocampo e l'intero fronte offensivo. Sono arrivati giocatori di indubbie qualità, su tutti Capra, giocatore davvero eccezionale per l'Eccellenza Ligure.

Rimangono alcune perplessità sulla scelta di non puntare su alcuni dei protagonisti della scorsa stagione come Costantini, Castagna e un mio vecchio pallino che è Faedo. Oltre alla coppia di centrali difensivi, anche se questi ultimi sono partiti più per ragioni lavorative che per scelta tecnica. Sulla carta ci sono grandissime possibilità di fare bene, rimane da vedere come si potrà amalgamare (alla svelta...) un gruppo praticamente nuovo, attorno al confermatissimo Giuseppe Giglio, vera anima di questa squadra".

LE SORPRESE. "Togliendo le favorite alla vittoria finale, penso che Angelo Baiardo, Ospedaletti e Rivasamba possano giocarsi la palma come sorpresa di questo campionato. Il Baiardo ha operato in maniera intelligente in sede di mercato, assicurandosi una serie di giocatori importanti per la categoria. L'Ospedaletti ha dalla sua un tecnico che è bravissimo e una società molto attenta e presente. Il Rivasamba, con la solita tenacia che contraddistingue i suoi giocatori, credo raggiungerà la salvezza in maniera agevole. Ultima annotazione per il Pietra ligure: non si può definire sorpresa, ormai è una realtà consolidata".

IL GIOCATORE RIVELAZIONE. "Ci sono tanti giocatori che sono curioso di vedere all'opera però vorrei sottolineare l'acquisto, da parte del Busalla, di Federico Moretti. Un giocatore del suo calibro è sicuramente un valore aggiunto per la sua squadra e per il campionato. La sua scelta di "tornare" a giocare a Busalla con i suoi amici è anacronistica e non posso far altro che applaudirla".

L'ALLENATORE DA TENERE D'OCCHIO. "Oltre al già citato Caverzan, sono curioso di vedere Solari alle prese con una squadra di vertice che punta a vincere il campionato. L'anno scorso lo indicai come possibile rivelazione, quest'anno mi attendo che tutto ciò di buono si è detto sul suo conto venga confermato, anche se una mezza tirata d'orecchi è d'obbligo: quando si dà la parola ad una società, questa non deve mai venire meno..."

IL PRONOSTICO DI BOCCHI. Il mio pronostico vede nell'ordine Sestri Levante, Albenga e Imperia. Eventuali nuovi acquisti, soprattutto da parte dell'Albenga targata Colla, potrebbero stravolgere le posizioni. Allo stato attuale, penso che l'Unione Sestri Levante possa festeggiare il suo centenario nel migliore dei modi: la C-C-G (Capo, Croci, Gandolfo) promette davvero scintille".

Riccardo Aprosio

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium