/ Calcio

Calcio | 22 settembre 2019, 10:26

Calcio. Serie D, pioggia e allerta meteo non fermano il Vado: alle 15.00 la sfida tutta ponentina contro la Sanremese

I rossoblù, dopo il rocambolesco 2-2 contro in Casale, vanno a caccia della prima vittoria in campionato. Emergenza difesa per Tarabotto, ipotesi Redaelli centrale insieme all'ex matuziano Castaldo

Calcio. Serie D, pioggia e allerta meteo non fermano il Vado: alle 15.00 la sfida tutta ponentina contro la Sanremese

I complimenti e le pacche sulle spalle non bastano più. Bel gioco e prestazioni positive restano ottime basi sulle quali costruire un'intera stagione, ma alla quarta giornata di un campionato incerto e combattuto come la Serie D è fondamentale iniziare a raccogliere i tre punti. 

 

Con questo comune obiettivo, Sanremese e Vado sono pronte a scendere in campo nell'inedita sfida tutta ponentina valevole per la 4^ giornata del girone A. I matuziani, dopo aver ingoiato più di un boccone amaro nelle due sfortunate gare contro Fezzanese e Lavagnese, cercano il primo successo dell'anno: i soli due punti raccolti fin qui da Lo Bosco e compagni non dimostrano il reale valore della rosa biancazzurra, costruita ancora una volta per disputare un campionato di alto profilo.

Stesso bottino anche per la formazione di Tarabotto, imbattuta al "Chittolina" (due X con Querceta e Casale) ma ancora a bocca asciutta lontano dalle mura amiche. L'impegno odierno in terra matuziana, come sottolineato alla vigilia da mister Tarabotto, è di quelli tosti, complice anche la lunga lista di indisponibili nel reparto difensivo: oltre allo squalificato Scannapieco, non saranno della gara Puddu e Pesce, con l'ipotesi Redaelli a fianco dell'altro centrale Castaldo, grande ex di turno insieme a Gagliardi. A centrocampo possibile conferma per Fossati, mentre davanti restano in ballottaggio Alessi (favorito) e Piacentini. 

Fischio d'inizio alle ore 15.00, con webcronaca diretta su Svsport.it e Rivierasport.it. 

Per quanto il resto del programma, riflettori puntati su Prato-Caronnese e Ghiviborgo-Lucchese, mentre sono state rinviate a data da destinarsi Savona-Fezzanese e Ligorna-Lavagnese (le allerte meteo dell'Arpal hanno già iniziato a colpire). 

Paolo Garassino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium