/ Calcio

Calcio | 10 ottobre 2019, 13:02

Calcio, Eccellenza: chi può sorridere dopo le prime quattro giornate?

Il punto dopo il primo mese di campionato

Calcio, Eccellenza: chi può sorridere dopo le prime quattro giornate?

Trecentosessanta minuti sono finalmente alle spalle per tutti dopo i recuperi di ieri pomeriggio e per le squadre savonesi impegnate nel campionato di Eccellenza può essere tempi dei primi bilanci. C'è chi sorride, chi vede i primi progressi e chi registra un bilancio in rosso, ma davanti alle formazioni della nostra provincia ci sono ancora 26 giornate e tutto può ancora cambiare.

Andiamo in ordine alfabetico.

 

Alassio FC: un passo alla volta i gialloneri sembrano poter riemergere dopo le due sconfitte iniziali. Il pari esterno nel finale con il Campomorone può rappresentare un ottimo toccasana in ottica della delicata sfida con il Molassana. Battere i genovesi potrebbe rappresentare il miglior viatico verso zone meno insidiose della graduatoria

 

Albenga: otto punti in quattro gare e una sola lunghezza dalla vetta rappresentano un buon bottino, in attesa che la squadra entri a pieno regime. Il gioco di Solari sembra favorire gli inserimenti delle mezz'ali e gli esterni, in attesa che la manovra salga nella propria coralità e possa garantire palle utili anche ai punti di riferimento offensivi nel 4-3-3 disegnato dal tecnico bianconero. Contro il Molassana è arrivata anche la prima partita senza subire reti.

 

Cairese: i gialloblu hanno confermato le buone sensazioni viste durante la Coppa Italia. Fisionomia di gioco e carattere convincono e, come lasciato intravedere nelle sfide precampionato, i valbormidesi hanno il potenziale per poter vincere qualsiasi partita. La variabile, soprattutto nel corso dell'inverno, sarà la tenuta di un organico sulla carta ristretto.

 

Finale: nessuna vittoria in sette partite ufficiali possono rappresentare un dato preoccupante per Buttu, ma questa squadra va aspettata. Mancano punti di riferimento di comprovata esperienza dentro e fuori dal campo, utili a interpretare anche i passaggi più delicati che si palesano all'interno dei 90 minuti. Per evitare rischi un paio di inserimenti di mercato a dicembre, magari dalla carta d'identità non più verdissima, potrebbero tornare utile alla causa giallorossa.

 

Pietra Ligure: situazione difficile al "De Vincenzi" con un solo punto raccolto in quattro giornate. Gli infortuni hanno costellato la retroguardia pietrese, ma per i ragazzi di Pisano ora è necessario passare ai fatti dopo i buoni propositi. Gli alibi possono essere pericolosi e per puntare alla fascia alta della classifica è necessario stringere i denti anche nei momenti di difficoltà.

 

 

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium