/ Altri sport

Altri sport | 01 novembre 2019, 10:16

Gamification: dalle slot machine alle video slot

Tutto ebbe inizio dalla fine del diciannovesimo secolo quando apparve per la prima volta a San Francisco una slot machine

Gamification: dalle slot machine alle video slot

Cos'hanno in comune slot machine e videogame? Tutto ebbe inizio dalla fine del diciannovesimo secolo quando apparve per la prima volta a San Francisco una slot machine. All'epoca nessuno poteva immaginare il successo che avrebbe riscosso questo nuovo gioco negli anni a venire. Nel 1899, grazie al meccanico Charles Fey, le slot presero per la prima volta le sembianze di quelle che noi oggi conosciamo: 3 rulli, varie tipologie di simboli, una tabella di pagamenti, un dispositivo per l'introduzione delle monete e la classica leva alla destra del gioco. L’evoluzione tecnologica nel corso degli anni ha letteralmente rivoluzionato le vecchie macchinette trasformandole in vere e proprie release simili ai videogiochi più popolari della Rete.

Una trasformazione del tutto imprevedibile

Grazie a un continuo sviluppo tecnologico oggi le slot sono gestite da veri e propri software ed è impossibile ignorare il fatto che stiano diventando sempre più simili ai videogiochi moderni. La “gamification” non è cosa recente, infatti abbiamo assistito ad una graduale trasformazione dalle slot machine alle video slot con una componente grafica che è passata dal vintage al contemporaneo con temi e generi che donano carattere e stile alle nuove macchinette. Oggi più che mai i giocatori possono rendersi conto di come le slot moderne siano sempre più simili ai videogiochi attuali più di quanto non lo siano le “macchinette” tradizionali a tre rulli che tempo addietro hanno occupato e dominato le sale da gioco. Tra i temi più popolari sicuramente troviamo quelli che si ispirano alla storia dell'antica Roma, dei greci e degli egizi, per poi passare ai colossal americani come Top Gun, Titanic e Rocky, alla musica, alle serie tv e ai cartoni.

Un cambiamento tecnologico importante

Nel nostro Paese la prima azienda a proporre una nuova tecnologia applicata alle macchinette, sin dal lancio dei casinò online, fu la Netentertainment, una software company svedese. L'era moderna del gambling ha dato il via a start up di decine di software provider che hanno prodotto videoslot, dai temi più svariati e avvincenti. Inoltre con l'avvento di internet le modalità di gioco sono state impiantate anche su cellulari e tablet. Sta di fatto che oggi nessuna videoslot o slotmachine online venga realizzata senza che ci sia compatibilità con tutti i dispositivi di nuova generazione mobile. I giocatori assisteranno a numerose altre “gamification” delle slot e ciò è dovuto al fatto che riscuotono un grande successo. Infatti, esiste già un progetto che prevede che le future videoslot siano dotate di un sistema che consenta di giocare in modalità VR, grazie ad uno speciale visore con cui il giocatore potrà interagire in 3D, come con qualsiasi altro gioco. La linea di demarcazione tra videogioco e videoslot andrà sempre più ad assottigliarsi, tenendo presente che il gioco è un divertimento e tale deve restare.




 

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium