/ Calcio

In Breve

lunedì 18 novembre
domenica 17 novembre

Calcio | 08 novembre 2019, 10:30

Calcio, Savona. Addio Roccia, l'ultimo saluto a Valentino Persenda

La chiesa di San Paolo di Savona si è unita stretta per uno degli uomini simbolo della storia biancoblu, mancato all'età di 83 anni

Calcio, Savona. Addio Roccia, l'ultimo saluto a Valentino Persenda

Uniti e stretti, forti come una roccia, per la "Roccia", così veniva chiamata la bandiera biancoblù Valentino Persenda, scomparso due giorni fa all'età di 83 anni.

Questa mattina nella chiesa di San Paolo in corso Tardy e Benech una folla gremita di ex giocatori del Savona (tra i presenti Furino e Teneggi), attuali calciatori biancoblù, dirigenti, allenatori, tifosi, amici, conoscenti, si è stretta intorno a lui per l'ultimo commosso saluto.

317 presenze e 4 gol, sono stati questi gli incredibili numeri che Valentino Persenda aveva collezionato nella propria carriera con la maglia del Savona.

"Roccia", uno dei giocatori più rappresentativi della storia biancoblu, se ne è andato lasciando nel contempo un ricordo umano e sportivo indelebile per la Città della Torretta.

Impagabile fu la scalata dal 1955, con le tre promozioni vissute dal 1956-57, fino al 1965-66, che proiettarono il "vecchio Delfino", fino agli onori, con la fascia da capitano al braccio, della Serie B.

Persenda ha avuto anche una lunga e proficua carriera da allenatore, iniziata nella Tharros e conclusa nel 1994 al Licata, riportando nei professionisti il Savona nel campionato 1977-1978 e ottenendo la salvezza nella stagione seguente.

Suo figlio Stefano, ex giocatore e presidente di Fimaa era mancato nel 2015 all'età di 44 anni.

Luciano Parodi

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium