/ Calcio

Calcio | 12 novembre 2019, 17:00

Calcio, Seconda Categoria. La Vadese fa 4 su 4, Manuele Macagno: "Gruppo straordinario, ma bisogna pensare solo a noi stessi e tirare le somme alla fine"

La decima rete stagionale dell'ex Vado e Rivarolese regala il poker di successi in campionato

Calcio, Seconda Categoria. La Vadese fa 4 su 4, Manuele Macagno: "Gruppo straordinario, ma bisogna pensare solo a noi stessi e tirare le somme alla fine"

Quarto successo consecutivo in campionato per la Vadese, ottavo contando anche la Coppa Liguria, che in questa avvio stagione ha solo conosciuto la gioia della vittoria. A capitolare grazie al goal di Manuele Macagno è il Santa Cecilia, che non riesce a recuperare la rete della prima frazione. Ad intervenire ai nostri microfoni è proprio l’ex giocatore di Vado e Rivarolese, a segno per la quinta goal in questa Seconda Categoria, decimo centro in questo inizio di stagione:

“Abbiamo iniziato questa annata con il piglio giusto, dopo aver vinto il girone di Coppa anche in campionato abbiamo centrato 4 successi, regalandoci almeno per il momento la vetta. Non ho mai affrontato questa categoria, ma da quello che mi hanno raccontato e quello che sto notando posso dire che non bisogna mai abbassare la guardia. Gli scivoloni sono dietro l’angolo e noi non dobbiamo permetterci di prendere con leggerezza le partite. Domenica non abbiamo giocato una delle nostre migliori gara, ma nell’arco di un campionato è comprensibile, l’importante è stato il successo.”

Per un giocatore che scende dall’Eccellenza alla Seconda Categoria potrebbero essere cambiate molte cose: “Posso dire di aver trovato un gruppo fantastico e affiatato” – prosegue l’esterno – “Faccio fatica a ricordare una squadra così, sono molto felice della mia scelta. Ho trovato dei compagni che sono molto più che persone con cui giochi, sono veri e propri amici.”

La Vedese diventa sempre più la pretendente al titolo finale: “Siamo consapevoli delle nostre qualità, la nostra deve essere il gruppo perché nelle partite difficili è quello che conta. Nonostante questo noi dobbiamo guardare sono nei stessi, pensare partita dopo partita a centrare i tre punti e a migliorare le nostre prestazioni. A fine anno vedremo dove saremo arrivati, ora è prematuro dare giudizi.”

Gabriele Siri

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium