/ Altri sport

Altri sport | 23 novembre 2019, 08:00

In aumento gli acquisti di borracce termiche in alluminio e acciaio

Mai come in questo momento storico si sta prestando particolare attenzione al consumo della plastica anche in Italia

In aumento gli acquisti di borracce termiche in alluminio e acciaio

Mai come in questo momento storico si sta prestando particolare attenzione al consumo della plastica anche in Italia. Un’invenzione che in quanto tale ha ovviamente rivoluzionato il mondo e migliorato la qualità delle nostre vite, ma che, a fronte di un utilizzo sfrenato, oggi rischia di mettere in seria difficoltà le condizioni del mondo in cui viviamo. Ecco perché sono tantissime le persone che stanno provando a ridurre gli acquisti di materiali plastici non senza incontrare diverse difficoltà, visto che ormai la maggior parte dei prodotti che utilizziamo tutti i giorni vengono confezionati con la plastica: si va dai generi alimentari ai prodotti per la pulizia domestica, dai giocattoli ai piccoli elettrodomestici arrivando ai milioni di bottiglie e bottigliette d’acqua oligominerale che vengono consumati quotidianamente. Proprio l’acqua è diventata un elemento attorno al quale riflettere per provare a dare un piccolo/grande contributo alla causa ambientale ed ecco spiegato il notevole aumento di acquisti di borracce termiche in alluminio ed in acciaio a cui stiamo assistendo. Una scelta che, a fronte di un investimento davvero irrisorio, può portare grandi benefici a livello di inquinamento e consumo di plastica e che, al tempo stesso, permette di godere di un’acqua probabilmente migliore rispetto a quella stoccata che siamo stati abituati a comprare nei supermercati negli anni passati.

I vantaggi di una borraccia termica

Leggendo gli approfondimenti presenti sul portale borracciatermica.eu è possibile farsi un’idea davvero completa di perché una borraccia consenta di usufruire di acqua qualitativamente migliore rispetto a quella che viene solitamente venduta all’interno di bottiglie di plastica. Una bottiglia termica di alluminio permette infatti di mantenere la propria acqua ad una temperatura molto più stabile: un’opportunità da non perdere per tutti coloro che vogliono portare dell’acqua con sé durante una passeggiata o un’escursione. Inoltre una borraccia è sicuramente più robusta e più pratica rispetto ad una bottiglia di plastica, che rischia spesso di deformarsi, di rompersi e di aprirsi anche soltanto pochi minuti dopo il suo acquisto (specie se inserita in uno zaino o in una borsa alla rinfusa). Infine, economicamente parlando, se è vero che una borraccia ha un costo iniziale sicuramente superiore rispetto a quello di una singola bottiglia di plastica, è altrettanto vero che durerà infinitamente di più, rivelandosi quindi vantaggiosa anche dal punto di vista della pura spesa economica.

Le migliori borracce termiche

Resta dunque solo da capire quali siano i criteri da tenere a mente per scegliere una borraccia termica di assoluta qualità, partendo dal fatto che la capacità di preservare la temperatura della bevanda è sicuramente una caratteristica importantissima quando si parla di questo particolare tipo di prodotti. Caratteristica che in realtà è implicita in tutte le borracce che siano presentate come termiche e che vi permetterà ad esempio di utilizzare la vostra bottiglia in alluminio o acciaio anche per gustare del caffè caldo in inverno o del the freddo in estate. Altro aspetto fondamentale è sicuramente quello relativo ai materiali utilizzati ed alla chiusura. Quest’ultima deve essere ermetica e, se possibile, a tenuta stagna, in modo da evitare sia dispersioni termiche che, soprattutto, eventuali fuoriuscite di liquido anche in caso di capovolgimenti, e/o oscillazioni varie. Tornando sui materiali, acciaio e alluminio hanno entrambi pregi e difetti: il primo garantisce sicuramente resistenza e praticità (una borraccia in acciaio si romperà davvero difficilmente), anche se è sicuramente pesante e presenta un certo rischio ammaccatura. L’alluminio al contrario è molto leggero ed è altrettanto resistente, anche se, secondo alcune scuole di pensiero, è un materiale che presenta un rischio di trasferimento di particelle potenzialmente tossiche all’interno del liquido. Una possibilità più teorica che pratica, visto che le condizioni in cui tale trasferimento potrebbe avere luogo sono talmente estreme da risultare quasi impossibili nella vita quotidiana.


Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium