/ Calcio

Calcio | 03 dicembre 2019, 12:00

Calcio, Dego. Bomber Paolo Mozzone a ruota libera: "Con la Vadese abbiamo dato tutti qualcosa in più. Grazie a chi sta dando una mano alla nostra società"

La vittoria per 3 a 2 contro la capolista è arrivata nel momento più duro dalla ricostruzione del sodalizio

Calcio, Dego. Bomber Paolo Mozzone a ruota libera: "Con la Vadese abbiamo dato tutti qualcosa in più. Grazie a chi sta dando una mano alla nostra società"

Le forti piogge hanno pesantemente danneggiato la struttura sportiva del Dego. In un momento di grande difficoltà per il sodalizio valligiano, ci ha pensato la squadra a regalare un raggio di sole a tutto l'ambiente. Nella partita più difficile della stagione, in casa della capolista Vadese, gli uomini di Mirco Bagnasco hanno sfoderato una prestazione maiuscola conquistando il primo successo stagionale e aggiustando una classifica deficitaria.

"Più meriti nostri o demeriti degli avversari? Il valore della Vadese è fuori discussione. Grande merito va a noi che in un momento di estrema difficoltà abbiamo moltiplicato gli sforzi e siamo riusciti a dare quel qualcosa in più che ci è mancato nelle prime giornate", commenta Paolo Mozzone, l'attaccante arruolato in estate per far decollare il feeling tra il Dego e il goal.

L'ex Aurora, autore di una doppietta contro gli azzurro granata, analizza il campionato in corso: "La Vadese ha elementi di categoria superiore. Anche io sono convinto che abbiano qualcosa in più delle altre. Tuttavia, la gara di domenica ha dimostrato che non è un campionato facile. D'altronde, partire con i favori del pronostico non è mai semplice, in quanto tutti danno il massimo quando ti incontrano".

Paolo Mozzone mancava da due stagioni in Seconda Categoria. "Ho sempre seguito questo campionato – racconta - e devo dire che lo trovo più livellato rispetto a quelli scorsi. Forse, la Vadese farà la lepre, ma per il resto regna grande equilibrio. Senza dubbio, è molto stimolante".

Poi, ancora una considerazione sul Dego: "Possiamo toglierci delle soddisfazioni quest'anno. Dobbiamo giocare liberi di testa e senza pressioni. Troppo spesso abbiamo subito delle rimonte. Dobbiamo migliorare l'aspetto mentale. Naturalmente, ora la testa va al recupero di domani col Sassello, per non vanificare quanto di buono fatto al cospetto della capolista".

"Tengo a ringraziare tutta la comunità di Dego – conclude – per l'impegno profuso nell'aiutare la società in un momento come quello che stiamo attraversando. Un duro colpo visto l'impegno dei dirigenti in questi anni. Un grazie anche all'Altarese, che ci ha concesso il campo per disputare gli allenamenti, e a tutte le altre società che hanno mostrato solidarietà nei nostri confronti".

Michael Traman

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium