/ Calcio

Calcio | 18 gennaio 2020, 10:50

Calcio, Savona. Martedì scadono i temini per la presentazione della fideiussione. Scaramuzza: "Abbiamo sempre teso una mano alla società"

"Sono convinto che si arriverà al rinnovo della concessione. La cifra non comporta un esborso di grande rilievo"

Calcio, Savona. Martedì scadono i temini per la presentazione della fideiussione. Scaramuzza: "Abbiamo sempre teso una mano alla società"

Ancora 48 ore e i contorni del percorso futuro del Savona sarà tracciato dal consiglio di amministrazione straordinario in programma nella giornata di lunedì.

Anche da Palazzo Sisto si guarda con attenzione all'evolversi della situazione in casa biancoblu, soprattutto per quanto concerne la presentazione della fideiussione, necessaria per il mantenimento della concessione dello stadio Bacigalupo.

Il presidente Sgubin ha chiamato a sostegno della società le energie economiche della città, la stampa e l'Amministrazione Comunale: un appunto che ha lasciato interdetto l'assessore allo sport, Maurizio Scaramuzza:

"Onestamente non volevo intervenire, ma è giusto fare delle precisazioni dopo le dichiarazioni del presidente Sgubin. Reputo che il Comune abbia svolto il proprio compito di sostegno al Savona in maniera fattiva, già a partire dai 120 giorni concessi per la presentazione della documentazione richiesta. Siamo arrivati al 27 dicembre per dare ossigeno e spazio di manovra alla società, senza dimenticare il lavoro svolto per il rinnovo della convenzione dei vigili urbani nel periodo di permanenza al "Chittolina". Il sottoscritto e gli uffici comunali non hanno lesinato energie, nei limiti imposti dalla legge, per sostenere il Savona Calcio. Abbiamo fatto il massimo, visto che finanziamenti economici non possiamo erogarne.

Aspettiamo martedì la fideiussione, necessaria per il mantenimento della concessione: a tal riguardo sono fiducioso, visto che si tratta di qualche migliaia di euro per poterla rinnovare.

Dopo gli annunci estivi - conclude Scaramuzza - non posso che augurarmi che la dirigenza possa risolvere i loro problemi. Come Amministrazione siamo dalla loro parte, del Settore Giovanile e di tutte le società della nostra città".

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium