/ Calcio

Calcio | 21 gennaio 2020, 16:40

Calcio, Millesimo. Il punto del vicepresidente Brioschi. Sulla struttura del campionato: "Sarebbe bene cambiarla, ma non è da essa che deriva un agonismo eccessivo"

Il sodalizio giallorosso sta puntando forte anche sul settore giovanile e sulla neonata squadra di calcio a 5

Calcio, Millesimo. Il punto del vicepresidente Brioschi. Sulla struttura del campionato: "Sarebbe bene cambiarla, ma non è da essa che deriva un agonismo eccessivo"

La prima stagione in Prima Categoria del nuovo ASD Millesimo sta procedendo a gonfie vele. Grazie ai diciannove punti conquistati, i giallorossi occupano una posizione di classifica tranquilla e se guardano un pochino più avanti, ma non di molto, riescono anche a vedere la zona play off.

Risultati sportivi che fanno il paio con un buon momento a livello generale per il sodalizio del vicepresiente Brioschi, il quale evidenzia che "la squadra è assolutamente in linea con gli obiettivi prefissati a inizio stagione".

"Abbiamo ampliato il settore giovanile - continua - ed è nata la nostra squadra di calcio a 5. Inoltre, sono in programma numerose belle iniziative con le associazioni locali e con il Comune. Detto questo, Edy Amendola ci manca tantissimo".

Sulla composizione del campionato, il vicepresidente giallorosso concorda parzialmente con quanto affermato dal presidente della Letimbro Vitellaro la settimana scorsa. Quest'ultimo evidenziava come la proporzione di squadre invischiate in zona retrocessione sia eccessivo rispetto al numero totale di partecipanti e come questo comporti a suo avviso un eccessivo agonismo.

Brioschi commenta: "Prima di rivedere i campionati bisognerebbe ripensare il sistema calcio perché ogni anno spariscono società. Per questo non si riescono a formare tornei con un numero congruo di squadre. E poi, che senso ha ormai fare i play out in Seconda Categoria? Per quanto concerne la Prima Categoria, sarebbe meglio far retrocedere direttamente l'ultima in classifica e far disputare uno spareggio tra penultima e terzultima, in casa dei meglio posizionati, i quali dovrebbero avere a disposizione due risultati su tre, senza rigori".

Sull'eccessivo agonismo, invece, Brioschi non concorda con Vitellaro: "Non condivido, perché penso che la troppa foga dipenda dalle circostanza peculiari di ogni singola partita. Tra Millesimo e Letimbro, ad esempio, la gara è stata correttissima. E non si tratta di un evento sporadico".

Michael Traman

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium