/ Calcio

Calcio | 12 febbraio 2020, 10:00

Calcio, Eccellenza. Terzo successo consecutivo e zona salvezza ad un passo per l'Alassio, Cristian Di Leo: "Vincere aiuta a vincere, ma la grande umiltà e la voglia di tutti sono l'arma in più"

Contro il Molassana finisce 3 a 1 per le veste e domenica è sfida salvezza contro il Rapallo-Rivarolese

Cristian Di Leo con la maglia della Cairese nella scorsa stagione

Cristian Di Leo con la maglia della Cairese nella scorsa stagione

Un momento più che positivo per l’Alassio di mister Cattardico, che supera la meno quotata Molassana e centra il terzo successo consecutivo. Al vantaggio firmato Sighieri hanno risposto i gialloneri Cristian Di Leo per il pareggio e Lupo con una doppietta per il 3 a 1 finale. Una vittoria che rilancia prepotentemente anche le vespe verso la salvezza diretta, come confermato anche dalle parole dell’autore del momentaneo pareggio:

“Come molti sapranno ero in procinto di appendere gli scarpini al chiodo, poi è arrivata la chiamata del Presidente Vincenzi mi ha convinto a proseguire. Forse la voglia di continuare era maggiore rispetto a quella di smettere ed oggi posso dire che non potevo fare scelta migliore. Ho deciso di sposare un progetto interessante nonostante la situazione non facile. Quando sei nelle sabbie mobili della retrocessione non è mai facile rialzarsi, ma il grande lavoro e l’umiltà di tutti i ragazzi sta permettendo di risalire la china. Dopo due pesanti KO per 4 a 0 era impensabile centrare questi tre successi consecutivi, e chi mastica di calcio sa che vincere aiuta a vincere, come sta avvenendo a noi in queste settimane.”

Domenica prossima ci sarà un altro vero e proprio scontro salvezza: “La vittoria contro il Molassana ci ha caricato ancora di più” – prosegue Di Leo – “Se non affronti un avversario che sulla carta è più in difficoltà di te con la giusta determinazione non porti a casa nulla. Contro il Rapallo-Rivalrolese sarà un’altra sfida molto delicata, nonostante l’avvio di campionato dei miei compagni non esaltate, la vittoria ci permetterebbe addirittura di uscire dalla zona playout, un risultato impensabile solo qualche mese fa. Questi risultati stanno arrivando per la grande disponibilità di tutti e il grande gruppo che si è creato.”

Lotta salvezza apertissima e con 10 giornate ancora da giocare tutto è possibile: “Il campionato è ancora molto lungo” – conclude il difensore – “Dobbiamo interpretare tutte le gare allo stesso modo, entrare in campo come se ci giocassimo una finale. Solo con la grande umiltà possiamo provare a centrare la salvezza.”

Gabriele Siri

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium