/ Ciclismo

Ciclismo | 16 febbraio 2020, 08:06

Trofeo Laigueglia: è il grande giorno della 57° edizione

Il via ufficioso alle 10:50

Trofeo Laigueglia: è il grande giorno della 57° edizione

Saranno 127 i corridori che nella giornata odierna daranno vita alla 57^  edizione del Trofeo Laigueglia, classica di inizio stagione di categoria “Pro Series” organizzata dal Comune di Laigueglia con la regia tecnica del Gruppo Sportivo Emilia.

Anche quest’anno il Trofeo Laigueglia sarà gemellato al Giro dell'Appennino con la Challenge Liguria, la speciale classifica che premierà il miglior corridore in base ai risultati ottenuti nelle due corse.

La corsa, che si svilupperà lungo un tracciato particolarmente impegnativo e spettacolare di 203 chilometri, vedrà al via 19 squadre. Tra gli atleti più rappresentativi in gara figurano i primi due classificati dell’edizione 2019, Simone Velasco (Gazprom Rusvelo) e Nicola Bagioli (Androni Giocattoli – Sidermec),  l’ex campione italiano Giovanni Visconti (Vini Zabù KTM), il piemontese Diego Rosa (Team Arkea Samsic) e l’abruzzese Giulio Ciccone, maglia gialla al Tour de France 2019 e miglior scalatore al Giro d’Italia lo scorso anno, che sarà in gara con la nazionale italiana della quale faranno parte anche i gemelli Luca e Daniele Braidot, bikers che hanno come obiettivo stagionale la partecipazione ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020, che avranno un’importante occasione di confrontarsi con gli stradisti in un appuntamento di primo piano come il Trofeo Laigueglia.

 

Il percorso ricalca quello delle ultime edizioni e proporrà nuovamente l’azzeccato finale del 2018. Dopo le operazioni preliminari con il foglio firma e la presentazione degli atleti in Piazza dei Pescatori e il via ufficioso da Via Roma (alle 10,50), la carovana raggiungerà le località di Albenga, Alassio e Ceriale per poi affrontare la prima asperità della giornata: quella di Onzo, preludio ad una parte di gara particolarmente interessante. Dopo aver toccato Ortovero e Villanova d’Albenga i corridori si dirigeranno verso il primo Gran Premio della Montagna della giornata, quello di Cima Paravenna, salita storica del Trofeo.

 

Dopo un primo passaggio in zona traguardo, a circa metà gara, si entrerà nel vivo con il Capo Mele e il Testico per poi entrare nel circuito conclusivo di 12,6 chilometri con le asperità di Capo Mele e Colla Micheri che sarà affrontato come lo scorso anno per quattro volte prima dell'arrivo.

 

La gara godrà di un’ampia copertura televisiva, Rai Sport infatti trasmetterà in diretta le fasi finali di corsa dalle ore 14,45 alle 16,20.

 

Sul sito internet del GS Emilia (www.gsemilia.it) sarà possibile seguire l’andamento della corsa attraverso la diretta testuale.

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium