/ Calcio

Calcio | 17 febbraio 2020, 17:10

Calcio, Pietra Ligure. Pisano non cerca alibi dopo la sconfitta nel derby: "Guardiamo prima ai nostri errori che agli episodi arbitrali"

Calcio, Pietra Ligure. Pisano non cerca alibi dopo la sconfitta nel derby: "Guardiamo prima ai nostri errori che agli episodi arbitrali"

Si è interrotta in una delle partite più sentite la striscia di risultati utili del Pietra Ligure.

Sulle tribune del De Vincenzi si è discusso molto della direzione di gara, affidata al signor Muccignato di Pordenone, seppur il tecnico biancoceleste non intenda aggrapparsi ad alcun alibi dopo il ko interno per 2-1.

 

"Non volevo parlare della direzione di gara - esordisce Pisano - ma se mi viene chiesto un giudizio non può essere positivo.

Ci sono tre situazioni dubbie nell'area del Finale che abbiamo rivisto nel filmato post partita, inoltre il pareggio annullato a Rovere grida a dir poco vendetta. Edoardo si infila senza sbilanciare De Benedetti, che tra l'altro peserà almeno una ventina di chili in più vista la sua struttura fisica, faccio fatica a capire come il direttore di gara abbia potuto rilevare un contatto.

Detto questo, se non avessimo concesso due reti evitabili avremmo vinto 1-0 e qui bisogna fare mea culpa. Complimenti a De Benedetti e a Odasso per i loro gol, ma li abbiamo agevolati non poco nel favorire la loro battuta a rete.

Il nostro percorso di crescita non è certo fermato, sotto il profilo della prestazione abbiamo ci siamo regalati un'ulteriore conferma sul nostro stato di forma".

 

L'ultima nota è sulla differenza reti, a dir poco positiva rispetto alle altre concorrenti alla salvezza.

"Numeri quasi in equilibrio? Siamo a -5 e testimonia come questa squadra raramente sia incline a prendere delle imbarcate. Prendiamo questo numero come fattore positivo, su cui appoggiarci in vista delle ultime nove partite. Sarà un finale di campionato a dir poco atipico nella zona salvezza, tenendo conto dell'elevato numero di squadre coinvolte e dei numerosi scontri diretti in vista. I conti potremo farli solo a fine aprile".

Lorenzo Tortarolo

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium