/ Calcio

Calcio | 01 maggio 2018, 11:57

Sergio Fanelli lascia il calcio giocato. Ecco la lettera di commiato del centrocampista bianconero: "Grazie Albenga!".

L'annuncio è arrivato dopo la vittoria con la Sammargheritese, fondamentale per blindare la salvezza

Sergio Fanelli lascia il calcio giocato. Ecco la lettera di commiato del centrocampista bianconero: "Grazie Albenga!".

Domenica prossima Sergio Fanelli chiuderà per l'ultima volta il proprio borsone, salutando di fatto l'Albenga e il calcio giocato. Il centrocampista bianconero ha infatti deciso di interrompere l'attività agonistica proprio con la stessa società con la quale arrivò il debutto poco dopo l'inizio degli anni 2000.

 

Ecco la toccante lettera di commiato:

"Vedi attorno a te, negli occhi dei ragazzotti che popolano lo spogliatoio, quell'entusiasmo e quelle speranze che un tempo trasmettevi tu ai più vecchi. Nei loro occhi la spensieratezza che contraddistingue quell'età. la luminosità di chi sogna a occhi aperti un futuro importante.

Forse è arrivato per me il tempo di fare un passo indietro, o meglio un grosso passo in avanti: lasciarsi alle spalle tutti questi anni di umile ma rispettabile carriera, partita tra i "grandi" proprio da questa gloriosa e orgogliosa società, più di sedici anni fa.

Grazie ALBENGA!

Probabilmente nella mia attività agonistica avrei potuto fare di più, ma un mix di demeriti altrui e personali non mi hanno permesso un'esperienza in un calcio più importante.

Qualche rimpianto me lo porterò dentro, ma mai rinnegherò il mio percorso, accompagnato sempre dalla mia spontaneità e dalla mia trasparenza, dalla mia generosità, nel bene e nel male, sono sempre stato me stesso e questa caratteristica me la porto dietro con fierezza, proprio perchè caratteristica assai rara. 

Il mio è un addio al calcio giocato, in piena consapevolezza: credo sia giusto dire stop da soli, al momento giusti, prima che una decisione così importante venga imposta da altri.

I miei ringraziamenti vanno a TUTTI quelli che hanno condiviso una parte della mia vita, dai compagni agli allenatori, dai presidenti ai magazzinieri a tutte le squadre, nessuna esclusa, e un ringraziamento speciale ai tifosi dell'Albenga che con il loro calore e il loro amore ci hanno trasmezzo emozioni che meriterebbero altri campionati!!!"

Sergio Fanelli

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium