/ Calcio

Calcio | 14 gennaio 2019, 10:30

Calcio. Savona, capitan Venneri non cerca scuse: "Primi trenta minuti regalati alla Pro Dronero. Il confronto con i tifosi? Si aspettavano di più, ma non c'è stato nulla di particolare" (VIDEO)

Il difensore biancoblù analizza il deludente 1-1 degli striscioni contro i piemontesi: "Nella ripresa siamo stati anche sfortunati, ora dobbiamo andare a Sanremo per giocare un grande derby"

Calcio. Savona, capitan Venneri non cerca scuse: "Primi trenta minuti regalati alla Pro Dronero. Il confronto con i tifosi? Si aspettavano di più, ma non c'è stato nulla di particolare" (VIDEO)

Anno nuovo, vecchio Savona. Almeno tra le del "Bacigalupo". I biancoblù si confermano la "squadra delle occasioni perse", inciampando per l'ennesima volta in un match casalingo contro formazioni di caratura tecnica inferiore. Gli striscioni non vanno oltre l'1-1 con i piemontesi della Pro Dronero, trascinati dagli scatenati Sall e Sangare, autori di una prestazione molto positiva.

Ai "Grandoni boys" non basta un secondo tempo più propositivo per portare a casa i tre punti, complice la poca lucidità sotto porta (vero Torelli?), la scarsa qualità emersa soprattutto nella zona centrale del campo e una buona dose di sfortuna sulle conclusioni di Degl'Innocenti e Lombardi. Le condizioni del manto erboso, sempre più impresentabile, non hanno aiutato a giocare palla a terra, ma sono stati davvero troppi i lanci lunghi (nel nulla) dei centrali difensivi biancoblù.

Capitan Venneri, nel dopo partita, ha sottolineato la prestazione non certo brillante della squadra, soffermandosi anche sul confonto con i tifosi (che non hanno gradito la scarsa determinazione dei giocatori e alcune decisioni del tecnico Grandoni) avvenuto al termine dell'incontro sotto la Gradinata Perachino.

 

In una delle domeniche più deludenti dell'intera stagione, gli striscioni balzano comunque al secondo posto in classifica, in coabitazione con Casale e Sanremese. Ma il Lecco, intanto, se ne va a +10 sulle tre dirette inseuguitrici, ipotecando, già a gennaio, la promozione diretta in Serie C.

Paolo Garassino

Ti potrebbero interessare anche:

Загрузка...
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium