/ Calcio

Calcio | 09 maggio 2020, 17:38

L'EDITORIALE. Calcio dilettantistico. Saranno i risultati e le risorse economiche ottenute a valutare la strategia messa in campo da Cosimo Sibilia

Molte società hanno mal digerito la mancanza di una linea chiara da parte del presidente della Lnd

L'EDITORIALE. Calcio dilettantistico. Saranno i risultati e le risorse economiche ottenute a valutare la strategia messa in campo da Cosimo Sibilia

Fin dallo stop dei campionati abbiamo scritto, con estrema linearità, di come la partita sulla possibile ripresa dei vari tornei fosse per la sua quasi totalità di stampo puramente politico.

Alla fine a confermarlo ci ha pensato il presidente nazionale della Lnd, Cosimo Sibilia, con il comunicato emesso nella giornata di giovedì.

"Non ci sono ancora riscontri concreti  ma vi è di sicuro un’ulteriore conferma che le nostre istanze sono state recepite dal Governo per consentire l’attuazione di provvedimenti straordinari in favore dello sport di base, e quindi anche del calcio dilettantistico. La conferma di questa volontà costituisce anche una risposta a chi ha continuamente invocato, con vari mezzi e formule magiche, quella chiusura immediata che avrebbe privato la LND della capacità di interloquire restando protagonista nel dibattito".

Parole molto chiare quella di Sibilia, con le quali ha espresso in maniera netta il le ragioni della mancata sospensione dei tornei dilettantistici, nonostante il calendario segni maggio inoltrato.

Una chiarezza che ha fatto storcere il naso a qualche tesserato e a qualche società, per le quali il numero uno della Lnd ha di fatto "barattato" una comunicazione chiara e comprensibile con i propri club per avere maggior "peso" nella trattativa con il Governo e le altre Leghe.

Una linea praticamente opposta rispetto a quella del presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, pronto a mostrare immediatamente sul tavolo del prossimo Consiglio Federale le proprie carte (prime tre squadre promosse, blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi dalla D). Una rotta politicamente sì rischiosa, ma al contempo limpida e priva di possibili interpretazioni.

Chi avrà ragione? Dipende ovviamente dai risultati che entrambi porteranno a casa. Se Sibilia, da politico navigato, riuscirà a far confluire nelle casse della Lnd, e delle società dilettantistiche, una mole importante di liquidità, allora la sua partita sarà vinta.

In caso contrario risulterà difficile spiegare per quale motivo, nel bel mezzo della pandemia più violenta dell'ultimo secolo, siano state tempestivamente rinviate le Olimpiadi (l'evento sportivo più importante del pianeta) e non, ad esempio, i campionati di Prima e Seconda Categoria.

Lorenzo Tortarolo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium